questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Giornate di Cinema: Verso Riccione, Intervista a Richard Borg, AD Universal Pictures Italia

Attualità, Trade

20/06/2011

Alla vigilia delle Giornate di Cinema di Riccione, la manifestazione riservata agli addetti ai lavori dove verranno presentati i titoli cinematografici del secondo semestre 2011, l'AD di Universal Pictures Italia ci parla del listino che verrà presentato e dello stato dell'arte del mercato.

Dopo  Thor e Fast & Furious 5 a maggio, Universal uscirà a luglio con i due blockbuster  Transformers 3 (29/6) e Captain America (22/7) per presidiare l'estate.

Siamo molto fiduciosi dei risultati di questi due film, a cui va aggiunta, per completare la ns offerta estiva, l'uscita di Kung Fu Panda 2 a fine agosto. Sono certo che contribuiranno, assieme alle uscite di altri importanti prodotti di altre società - vedi Cars 2, Harry Potter 8 - a stabilizzare gli incassi dell'estate 2011, che è già partita molto bene.

Transformers 3, Captain America e Kung Fu Panda 2 sono in 3D. Un formato che dopo aver fatto gridare al miracolo ultimamente sembra debba essere dimensionato.

Il pubblico non ha apprezzato alcune proposte in 3D a causa della discutibile qualità di quei film. Perchè giustamente lo spettatore pretenda a fronte  del prezzo maggiorato del biglietto un alto livello di qualità. Con Transformers 3, in assoluto il migliore della serie, vengono ridefiniti nuovi standard del 3D. Che diventa di per sé uno spettacolo nello spettacolo. Stiamo parlando di titoli 'nativi' in 3D, e che sono stati adattati al 2D. Non viceversa.

Captain America: Il primo vendicatore, uscirà in day & date il 22 luglio, una settimana dopo Harry Potter 8, una data non facile, almeno sulla carta.

Non credo ci siano periodi più a rischio di altri, quando c'è il prodotto. Non è il periodo che determina i risultati, ma il prodotto. Se i risultati non sono stati quelli sperati, il prodotto non era all'altezza.

 Quali sono i titoli di punta fino a Natale?

A fine agosto arriverà Kung Fu Panda 2, usciremo con Cowboys & Aliens (14 ottobre) regia di Jon Favreau con Daniel Craig e Harrison Ford, un mix incredibile tra western e fantascienza. Poi il 9 settembre Super 8 di J.J. Abrams: una poesia, un inno a Spielberg che perdura per tutto il film, con un cast di ragazzi che recitano in modo strepitoso. Abbiamo anche Johnny English Reborn (28 Ottobre),  film che segna il ritorno della comicità di Rowan Atkinson. Il nostro Natale sarà poi all’insegna de Il Gatto con gli Stivali (16 Dicembre). Questo spinoff conferma l’intenzione di Jeffrey Katzenberg di fare film divertenti, concentrandosi sui caratteri che più hanno reso famoso il suo marchio. Accanto a questi titoli più commerciali, altre proposte interessanti, a cominciare da un film di gran classe, come The Debt (16 settembre) con la 'regina' Helen Mirren, una spy story ambientata tra gli anni ’60 e oggi, che ti incolla alla sedia dall’inizio alla fine. The Change Up (30 Settembre), una commedia deliziosa, con momenti toccanti. Paranormal Activity 3, che ripropone il filone della paura. Riponiamo poi molte speranze nel sequel di Lezioni di cioccolato 2 (4 Novembre), diretto dall' esordiente Alessio Maria Federici e con un cast eccellente, che accanto al ritorno di Luca Argentero e Hassani Shapi, vede Angela Finocchiaro, Vincenzo Salemme, e Nabiha Akkari.

La concentrazione sempre più forte dei due maggiori circuiti cinematografici finirà per condizionare il mercato?

Le loro quote di mercato, anche se molto importanti, non sono tali da condizionare l'intero mercato.  Comunque a mio parere la crescita di questi circuiti porta sicuramente elementi positivi. A cominciare dalla professionalità gestionale che va a sostituire l’artigianalità di una parte dell’esercizio tradizionale italiano. Ma ci sono anche degli aspetti meno brillanti, perché da una parte a fronte di una buona gestione del prodotto ci sono dei paletti un po’ troppo restrittivi, dall’altra non si tiene conto del prodotto. C'è un dato poi, che è emerso ultimamente, e che mi ha molto colpito. I recenti acquisti di alcuni circuiti minori non hanno portato ad un aumento significativo delle presenze di questi ultimi. Perché  sono saltate le politiche di fidelizzazione che i piccoli circuiti avevano messo in piedi in modo egregio, provocando una risposta negativa del pubblico.

A che punto è la discussione sulle window?

Il mercato sta cambiando drammaticamente, e sta cambiando la fruizione del prodotto. Il theatrical continuerà ad esistere con una diversa connotazione e quota di mercato, ma tutto lo sfruttamento successivo avrà dei cambiamenti strutturali. Se non vogliamo subirle, dobbiamo cavalcare queste novità che stanno già arrivando e imparare a gestirle, per cui la window è la prima cosa che andrà discussa. Non esiste più un film che rimane in programmazione per otto, dieci, dodici settimane, mentre il costo del denaro è drammaticamente lievitato. E prima si recupera il costo del denaro della produzione e prima si può ricominciare a produrre nuovo prodotto. Non è solo l’esercizio ad avere problemi di budget, ma anche la produzione e la distribuzione. I costi sono lievitati in modo folle, e visto che siamo tutti nella stessa barca, dobbiamo trovare il modo di gestire il mercato senza pregiudizi.

 Cosa presenterete alle Giornate Professionali di Riccione (4-6 luglio)?

A Riccione presentiamo il listino da Settembre a Natale dando solamente qualche anticipazione. Dei titoli del 2012 ne parleremo alle Giornate di Cinema invernali. Anche se stanno circolando delle ipotesi a cui sono contrario e che potrebbero mettere a rischio la nostra presenza.

Si riferisce alla candidatura di Lecce come alternativa a Sorrento?

Esattamente. Si sono lamentati per anni che Sorrento era lontana e adesso si parla di Lecce? Che oltretutto ha una ricettività bassissima. Se Vendola, che ha stanziato un sacco di soldi e che mi è anche simpatico, costruisce un mega complesso con un bellissimo auditorium da qualche parte in Puglia, ci vado molto volentieri, ma in un teatro antico no, con tutto il rispetto per Lecce che è una delle città più belle d’Italia. I film si fanno vedere nei cinema. Già Sorrento era al limite del tollerabile come qualità di proiezione, ma non posso accettare di presentare un mio film in un teatro antico perché devo salvaguardare l’immagine del prodotto che distribuisco.

Una valutazione sulle giornate di Riccione?

Le premesse sembrano abbastanza buone. Ho già fatto dei sopralluoghi e posso dire che questo centro congressi è bellissimo. Certo, è un centro congressi, non è un cinema, quindi chi si occuperà di fare gli impianti dovrà fare dei miracoli. Ma aspetto il 6 di luglio per dire cosa ne penso.

 

Titoli distribuiti da Universal nel secondo semestre 2011


- Captain America (Paramount), 22 luglio
- Kung Fu Panda The Kaboom of Doom (Paramount), 26 agosto
- Super 8 (Pararmount) (9 settembre)
-
The Debt (Universal) 16 settembre
- Cambio vita (The Changed Up, Universal) 30 settembre
- Cowboys & Aliens
(Universal, 14 ottobre)
- Paranormal activity 3 (Paramount), 21 ottobre
- Johnny English Reborn (Universal), 28 ottobre
- Lezioni di cioccolato 2 (Universal), 4 novembre
- Intruders (Universal), 11 novembre
- Tower Heist (Universal), 25 novembre
- The Thing (Universal),  2 dicembre
- Beginners (Universal), 9 dicembre
- Il gatto con gli stivali (Paramount), 16 dicembre

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA