questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Verso Berlino, senza Italia

16/01/2009

Nuova delusione per il cinema italiano dalla presentazione del cartellone del Festival di Berlino, dove non compaiono film di registi italiani. A rappresentare l'Italia, come protagonista di un film fuori concorso, è  l'attore Riccardo Scamarcio, una specie di Ulisse moderno in Eden is West un drammatico film sul problema dell'immigrazione, diretto da Costa-Gavras. In concorso ci sarà Stephen Frears con Cheri, tratto dal romanzo della francese Colette e incentrato sulla tormentata storia d'amore tra una signora di mezza età (Michelle Pfeiffer) e un giovane rampollo dell'alta società (Rupert Friend). Altra star americana in concorso Demi Moore, protagonista insieme a Parker Posey ed Ellen Barkin del dramma Happy Tears, di Mitchell Lichtenstein. Torna in competizione, due anni dopo Angel - La vita,  il francese François Ozon con Ricky, storia di un bambino dai poteri molto speciali. Nel cast Alexandra Lamy e Sergi Lopez. Il già Orso d'oro alla carriera (2006) Andrzej Wajda - alla Berlinale lo scorso anno con Katyn - porterà invece in competizione Tatarak, dal libro del polacco Jaroslaw Iwaszkiewicz, mentre il tedesco Hans-Christian Schmid (autore di Requiem) presenterà Storm, sorta di Witness-Il testimone ambientato nelle aule del tribunale di guerra per i crimini nell'ex Jugoslavia. A proposito di crimini di guerra fuori concorso verrà presentato anche The Reader di Stephen Daldry (Golden Globe a Kate Winslet come miglior attrice protagonista), The Dust of Time di Theo Angelopoulos, The Private Lives of Pippa Lee di Rebecca Miller e il comico Pink Panther 2 di Harald Zwart, con Steve Martin e Jean Reno.

 

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA