questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia: Pupi Avati è fuori dal concorso

Attualità, Eventi, Personaggi

26/07/2010

Una sconfinata giovinezza di Pupi Avati è fuori dal concorso veneziano. Al posto di Avati entrerebbe in concorso La pecora nera di Ascanio Celestini. Quindi, seguendo le tracce sempre più evidenti che si rincorrono da qualche settimana, i film italiani in competizione sarebbero sempre quattro, e più precisamente Noi credevamo di Mario Martone, La passione di Carlo Mazzacurati, La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo e La pecora nera, opera prima di Ascanio Celestini.

Avati non contento di questa nuova collocazione fuori gara, ha rilasciato prontamente una dichiarazione: "Il mio film era stato dato tra i quattro in concorso, poi all'ultimo è spuntato il film di Celestini. Io non ho nulla contro quest'ultimo che non conosco. Sono invece deluso dalla direzione della Mostra. Riconosco al direttore il diritto di selezionare i film che ritiene più idonei, devo però aggiungere che da parte sua non c'è stato un atteggiamento di grande trasparenza. Ho scoperto infatti che il mio film è stato mostrato alla commissione quando ormai da quattro giorni i quattro autori avevano avuto la certezza di essere stati selezionati. Il mio film dunque era già fuori gioco". Il film di Avati, interpretato da Fabrizio Bentivoglio e Francesca Neri, era considerato tra i più forti candidati al concorso. Alla nota di Avati ha risposto il Direttore del Festival veneziano Marco Muller: "Per l'intenso Una sconfinata giovinezza, nuovo capitolo dell'avatiana 'commedia umana', ho proposto, dopo una serena discussione con il comitato di selezione e parlando col regista e i suoi partner di Rai Cinema, un galà fuori concorso. Siamo molto dispiaciuti della reazione del grande Pupi, uno dei cineasti italiani che da sempre amiamo".

Oltre a questi cinque titoli sono molti altri i film italiani in Mostra: Marco Bellocchio con Sorelle mai, la canzone napoletana raccontata da John Turturro in Passione, Venti sigarette di Aureliano Amadei sulla strage di Nassirya, Gorbaciof Il cassiere con il vizio del gioco di Stefano Incerti con Toni Servillo, Into 'o paradiso di Paola Randi con Peppe Servillo, il nuovo documentario di Gianfranco Rosi El Sicario Room 164.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA