questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia da Star

Attualità

23/08/2007

75 anni di vita. 64a edizione. 5000 lungometraggi visionati, 60 selezionati. 51 anteprime mondiali. 19 titoli dagli Stati Uniti, 10 dall'Inghilterra, 6 dalla Francia e 52 dall'Italia (retrospettive ed eventi compresi), di cui 3 'giovani' in concorso.
Numeri importanti, ma niente in confronto alla pioggia di star che si abbatterà sul Lido. Cominciamo con la (strana) coppia più bella del mondo: Brad Pitt e George Clooney. Amici nella vita e sul lavoro, sono tra gli uomini più amati e famosi del mondo, e arrivano al Festival per la presentazione di L'assassinio di Jesse James il primo e per Michael Clayton il secondo, entrambi in concorso. La bionda (anche se nel film che presenta è bruna) e oramai lanciatissima Scarlett Johansson ritorna, dopo avere aperto l'anno scorso con Black Dahlia, con una commedia fuori concorso: The Nanny Diares. Scarlett spera di poter incontrare il suo amato Woody Allen che arriva con due sex symbol come Ewan McGregor e Colin Farrell, protagonisti di Cassandra's Dream, e scelti - su ammissione di Woody - proprio perché proposti da Scarlett. E' l'inglese Keira Knightley, la Elisabeth Swann della saga dei Pirati, ad avere l'onore di aprire la Mostra con Espiazione, insieme a lei, James McAvoy lanciato da L'Ultimo Re di Scozia e la grande Vanessa Redgrave. Rimanendo in terra di Albione, Kenneth Branagh porta al Festival una 'vecchia' roccia come Michael Caine e un giovane idolo come Jude Law impegnati nel remake di Gli Insospettabili, dove i due si danno battaglia sullo schermo. Il Premio Oscar Paul Haggis arriva con il Premio Oscar Charlize Theron e con Tommy Lee Jones  e Susan Sarandon per In the valley of Elah mentre il film di Todd Haynes, I'm not there, schiera una serie infinita di divi: Richard Gere (protagonista anche di The Hunting Party), Cate Blanchett, Christian Bale, Heath Ledger, Julianne Moore e Charlotte Gainsbourg. Wes Anderson con il suo The Darjeelin Limited arriverà con Adrien Brody, Owen Wilson, Jason Schwartzman, Bill Murray e Anjelica Huston. Mentre la Francia porta i giovani Ludivine Saignier e Benoît Magimel per il film di Claude Chabrol e Takeshi Kitano porta se stesso dato che è una star oltre che un regista, un attore e un intrattenitore. E l'Italia? La Mostra quest'anno ha scelto film di registi all'opera seconda o terza al massimo e quindi troviamo il bravissimo Elio Germano insieme a Bruno Todeschini e Irène Jacob per il film di Paolo Franchi; Fanny Ardant con Michele Lastella per quello di Vincenzo Marra e Luigi Lo Cascio per il film di Andrea Porporati. Chiudiamo con Quentin Tarantino, che magari rivedrà il suo giudizio sul nostro cinema dopo avere visto i film dei tre autori citati, che è presente come padrino della retrospettiva sul Western all'italiana e come interprete del film, in concorso, di Takashi Miike.


Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA