questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia: Chi ha ucciso la nostra innocenza?

05/09/2006
In concorso Bobby (work in progress) di Emilio Estevez, racconta una serie di personaggi prima dell'assassinio di Robert Kennedy. Il figlio di Martin Sheen, che strinse la mano al Presidente Kennedy, s'interroga sulla perdita dell'innocenza degli Stati Uniti d'America avvenuta, a suo avviso, dopo il tragico evento. Ad accompagnarlo a Venezia alcuni interpreti: Christian Slater, Freddy Rodriguez e Lindsay Lohan. Grande assente Sharon Stone, prevista in un primo momento. Il film sarà distribuito da 01 Distribution.

Togliamo subito di mezzo la domanda perché work in progress? "Non doveva essere così – afferma Estevez – il film è in concorso e doveva essere finito ma, con i Weinstein, non si sa mai", scherza il regista. E continua: "Comunque il film è praticamente terminato, mancano solo i titoli di testa e una canzone, molto importante, creata apposta per il film". Dieci anni è durata la gestazione di questo progetto, coltivato da Emilio Estevez dal momento in cui ha realizzato la sua ultima fatica cinematografica (Conflitti di famiglia, su un reduce dal Vietnam). In Bobby il regista e sceneggiatore Estevez prende a pretesto l'assassinio del senatore Bob Kennedy, avvenuto il 6 giugno 1968 presso l'Hotel Ambassador di Los Angeles, per raccontare un delicato momento storico attraversato dal suo Paese. Nelle ore che precedono il delitto si mescolano le storie di ingiustizia, razzismo, pregiudizio, adulterio, vissute dalle persone presenti nell'albergo: il maitre dell'hotel, i camerieri messicani, un cliente depresso e la brillante moglie, e molti altri ancora.
Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA