questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia:<br>Nel nome del padre

31/08/2007
Non ha sorpreso in molti che, al suo secondo film – dopo La spettatrice – Paolo Franchi sia arrivato in concorso alla 64° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, dato che il primo film ha fatto una raccolta di premi in vari festival in giro per il mondo. Ora, Nessuna qualità agli eroi, distribuito dalla Bim nei prossimi mesi, è un film non facile, asettico, che indaga sul tema dell'uccisione del padre.

Paolo Franchi, 37 anni di Bergamo, è stato l'autore di una delle opere prime più riuscite degli ultimi anni: La spettatrice, vincitore di 19 premi internazionali e cult per Robert De Niro che lo ha voluto al suo Tribeca Film Festival. Nessuna qualità agli eroi è quindi il suo secondo film ed è il primo dei tre film italiani, in concorso, alla Mostra del Cinema di Venezia. La storia è quella di Bruno, un quarantenne assicuratore depresso, interpretato da Bruno Todeschini, oberato da un consistente debito contratto con un losco direttore di banca, che vede la sua esistenza completamente stravolta da un incontro con un giovane, un certo Luca Neri (Elio Germano), che sembra sapere tutto sulla sua vita. Quello che di certo hanno in comune questi due uomini, Bruno e Luca, è che per motivi diversi, hanno sempre odiato il loro padre.
Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA