questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia 72:  fischi per A bigger splash

Attualità

07/09/2015

Dura la vita per gli italiani a Venezia. La lunga tradizione di fischi (molto spesso strameritati, ma talvolta decisamente fuori luogo) riservata agli autori italiani che entrano in gara, si ripete puntualmente. E che siano quasi esclusivamente gli italiani a schiamazzare, ululare e fischiare viene confermato dai commenti della stampa straniera, che non condividono il massacro riservato in questo caso al secondo titolo italiano in concorso A bigger splash del regista siciliano Luca Guadagnino che torna al Lido sei anni dopo Io sono l'Amore che pure era stato sonoramente salvo poi diventare un successo internazionale aggiudicandosi il Golden Globe come miglior film straniero. 

Un'estetica pop per un remake del cult francese La Piscina di Jacques Deray  con la coppia Alain Delon Romy Schneider, interpretato adesso dalla musa del regista Tilda Swinton, accanto alla disinibita Dakota Johnson, un assatanato Ralph Fiennes, ed un dotato Matthias Schoenaerts. Una vacanza nell'isola di Pantelleria destinata a finire in tragedia.

Applausi invece per l'argentino El Clan di Pablo Trapero,  interpretato da uno strepitoso Guillermo Francella, che si candida alla Coppa Volpi con il suo diabolico personaggio. Tratto da un'incredibile storia vera, quella della famiglia Puccio che nei primi anni '80 in una villetta del quartiere borghese di San Isidro, gestiva una efferata attività di sequestri e omicidi, El Clan è un noir raffinato che si colloca in modo esemplare nel periodo terminale della dittatura argentina.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA