questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia 72 - Kristen Stewart e Nicholas Hoult presentano Equals

07/09/2015

E’ stato presentato alla 72° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia il film Equals diretto da Drake Doremus che nel 2011 ha firmato il tenero Like Crazy. I protagonisti, giunti al Lido per introdurre il film alla stampa internazionale, sono due star della nuova generazione di Hollywood, Kristen Stewart e Nicholas Hoult, che interpretano una giovane coppia innamorata in un futuro distopico in cui le emozioni sono tenute a freno. Rivisitazione moderna della pellicola 1984 e basato sul romanzo di George Orwell, Equals racconta la storia di una società chiamata “Collective" in cui vivono gli “Equals”, esseri  umani incapaci di provare sentimenti, una caratteristica ottenuta attraverso esperimenti genetici al fine di realizzare una società stabile e non violenta e creare un equilibrio di convivenza perfetto. Tutto questo viene messo in seria discussione quando Mia (Stewart) incontra Siles (Hoult). Il cinema sembra sempre particolarmente affascinato dall’idea di una società più funzionale e vicina alla perfezione in seguito alla privazione di sentimenti ed emozioni, quello che in fondo ci rende unici come esseri umani.  

E’ la mia versione del futuro, con l’idea di creare una storia emotiva, una storia d’amore che potrebbe essere ambientata in qualsiasi luogo. Ho creato un mondo molto zen, non distopico ma utopico” ha spiegato il giovane regista nella conferenza stampa, che ha realizzato un film di fantascienza romantico che sembra rivisitare una tragedia di Shakespeare in versione moderna e hi tech. I due protagonisti sembrano Romeo e Giulietta circondati dalla tecnologia e da un futuro apparentemente rigido e apatico. “Sono due ragazzi che si amano ma non dovrebbero amarsi. Sono così coraggiosi da accettare di fare qualcosa che porta a sacrificarsi per l’altro” ha aggiunto la Stewart, continuando: “Possiamo vivere senza amore? Questa era la domanda che ci ponevamo sempre durante le riprese. La preoccupazione per gli altri ci fa progredire. Perché si vorrebbe fare qualcosa senza amore? Certo, si vive bene perché non ci sono dubbi, è più facile, basta essere tutti uguali e seguire l’orientamento del mondo. Il mio è l’unico personaggio che rimane acceso per tutto il film. Ci siamo tutti trovati a dover mettere una maschera ed è difficile recitare in un modo privo di emozioni come se stessi morendo. Era difficile esprimere il nulla. La sceneggiatura è scritta molto bene e il ritmo va dritto al cuore”. 

Nicholas Hoult ha aggiunto: “Amo l’idea di reagire contro le regole della società, l’amore vince e prevale ed è fantastico. Quando ho letto la sceneggiatura mi ha stupito la parte della fantascienza che tuttavia non è la parte principale della storia”. Infatti Equals sembra portare sul grande schermo una fantascienza più romanzata con echi al cult Gattaca o Blade Runner, film ai quali Doremus ha detto di essersi ispirato prima di iniziare a girare. “La tecnologia ha un ruolo in questo mondo. Questo film guarda al futuro” ha aggiunto. Questo suo esperimento coraggioso si avvale comunque della presenza tattica di due delle star giovani più in vista del momento, quindi ci si aspetta una risonanza non indifferente per l’uscita nelle sale. Staremo a vedere, perché il pubblico veneziano si è diviso tra i pro e i contro del film.

Scritto da Letizia Rogolino
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA