questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia 70: Leone alla carriera a William Friedkin

Attualità

29/08/2013

Una sala stampa entusiasta e gremita ha dato il benvenuto ad uno dei più geniali registi del nostro secolo, William Friedkin. Camaleontico filmaker ha traumatizzato il mondo con il suo "L'Esorcista",un must del genere horror, e strabiliato tutti a Venezia 68 con "Killer Joe", parabolica avventura di una degradata famiglia americana e un poliziotto particolare nelle vesti di Matthew McConaughey.
Approda al Festival di Venezia per ricevere il suo Leone d'Oro alla carriera, questa mattina ha incontrato i giornalisti, entusiasti del suo arrivo e del riconoscimento della Mostra.
Il regista non ha nascosto quello che è la sua personale visione sulla situazione cinematografica mondiale, dichiarando come preferisca la programmazione televisiva, trovando la validità di determinati show di lunga maggiore rispetto ai film trasmessi. Ha detto la sua anche in riferimento all'accessibilità di fare cinema, di come grazie alla tecnologia, ciò sia diventato alla portata di tutti. "I giovani possono comprarsi una piccola telecamera digitale e girare le proprie opere, tornare a casa, fare da soli il montaggio e pubblicare i propri film online. Io non avrei mai potuto farlo quando ho iniziato." Un regista che per "colpa" della sua onestà intellettuale spesso è stato posto ai margini delle grandi produzioni holliwoodiane, ma che grazie a ciò si è fatto amore dal pubblico. Dichiara la sua ammirazione per i nostri Riccardo Garrone e Paolo Sorrentino, raccontando come dai classici, Hitchcock e Fellini, abbia tratto grande insegnamento per questo mestiere. Riceve il Leono d'Oro dalle mani del Direttore della Mostra Alberto Barbera onorato di parole: "Ha contribuito, in maniera rilevante e non sempre riconosciuta nella sua portata rivoluzionaria, a quel profondo rinnovamento del cinema americano, genericamente registrato dalle cronache dell’epoca come la Nuova Hollywood."
Mille di questi giorni William e al prossimo, speriamo presto, film!

Scritto da Sonia Serafini
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA