questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Venezia 70 al via con polemiche

Attualità, Eventi

28/08/2013

Previsioni di tempesta su Venezia? E' quantomeno strano che un Direttore esperto come Alberto Barbera rilasci un'intervista alla vigilia dell'apertura sparando a zero sul cinema italiano.  Sul giudizio complessivo molto negativo del cinema italiano si può essere più o meno d'accordo, ma di certo l'uscita di Barbera è irrituale e rischia di compromettere molte delle iniziative previste dal Festival a sostegno  appunto del vituperato cinema italiano. Ma poiché Barbera non è certo un ingenuo, si può pensare che abbia voluto iniziare attaccando. Il ragionamento di oggi sminuisce anche la portata delle 'scelte coraggiose', come quelle di presentare documentari in concorso (vedi il Sacro Gra). 

Una dichiarazione che non farà certamente piacere a Paolo del Brocco, l'AD di RaiCinema - presente a Venezia  nelle varie sezioni con  12 film, di cui 4 in concorso - che proprio ieri in una lettera aperta al Messaggero  difende a spada tratta quel cinema italiano di cui  RaiCinema è il maggiore finanziatore: "I registi italiani, pur nelle loro diversità culturali e espressive, sono accomunati da uno slancio verso il nuovo e dal desiderio di raccontare e, in qualche modo, di promuovere il cambiamento." 

Cosa bolle in pentola? Di certo con queste premesse le polemiche sono assicurate. Intanto oggi si alzano le saracinesche e si stende il tappeto rosso per accogliere le preziose scarpette di George Clooney e di Sandra Bullock, che presentano l'evento annunciato di Gravity, il fanta-thriller in super 3D, diretto da Alfonso Cuaròn

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA