questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Uno dei film più attesi dell’anno: Public Enemies

11/02/2009

Diretto da Michael Mann, uno dei  migliori registi in circolazione, interpretato da Johnny Depp e Christian Bale (ogni commento è superfluo), Public Enemies, basato su di un libro di Bryan Burrough, racconta della lotta tra l'FBI e la banda criminale di John Dillinger (Johnny Depp) al tempo della Grande Depressione. Melvin Purvis (Christian Bale) è l'agente dell'FBI incaricato di dirigere la caccia a Dillinger e la sua banda, composta tra gli altri dai celebri gangster Baby Face Nelson e Pretty Boy Floyd. Il film arriverà nelle nostre sale il 2 ottobre distribuito da Universal Pictures.

Il giornalista del Chicago Tribune Charles Leroux ha scritto un lungo articolo su questo film e su questa storia che, dopo tanti anni, ancora affascina moltissime persone. La vita - e la morte - dei gangster malfamati è un soggetto perfetto per il cinema. E chi potrebbe essere più adatto per questo ruolo di un pirata e di un barbiere assassino? Ha contribuito alla raccolta di aneddoti Robert K. Elder.

Sono iniziate le riprese del film "Public Enemies", con Johnny Depp nei panni di John Dillinger e Marion Cotillard in quelli della sua fidanzata Evelyn "Billie" Frechette, che verrà girato nel Wisconsin, nell'Indiana e nell'Illinois. A 74 anni dalla sua morte Dillinger è tornato nei posti cui appartiene - il Midwest, e presto anche sul grande schermo.La vita criminale di John Herbert Dillinger ebbe inizio quando aveva soltanto 12 anni e rubava il carbone dalle carrozze dei treni merce a Mooresville, nell'Indiana. E si concluse con una grandinata di pallottole in un'appiccicosa notte di luglio del 1943. Dillinger era appena uscito da un cinema, il Biograph Theater sulla Lincoln Avenue di Chicago. Gli agenti governativi avevano avuto una soffiata e lo stavano aspettando. Mentre una folla si radunava attorno al suo cadavere a terra in un vialetto a sud del cinema, le donne intingevano i fazzoletti nel suo sangue. Più tardi, mille persone fecero la fila per dare un ultimo saluto alle sue spoglie presso l'ufficio dell'ufficiale di polizia mortuaria. Secondo l'American Folkloric Center, la vita violenta di Dillinger ha ispirato 13 canzoni - "Dillinger's Doom" "Dillinger's Fate" - ed una grande quantità di libri.

 

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA