questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Un franchise alla Bourne per Di Caprio

Attualità, Personaggi

04/10/2011

La Warner Bros realizzerà un primo film, di un prossimo franchise, dal best seller Satori di Don Winslow già programmato per essere interpretato da Leonardo DiCaprio, nel ruolo del maestro 'killer' Hel.
Satori, che in giapponese sta a significare il momento dell'illuminazione zen, è stato progettato per essere un prequel di Shibumi, un altro best seller dell'autore il cui titolo fa riferimento ad una parola giapponese che riflette il significato più profondo della bellezza.
La trama del romanzo  è ufficialmente descritta come segue:
E' l'autunno del 1951, e la guerra di Corea sta infuriando. Il ventiseienne Nicholai Hel ha passato gli ultimi tre anni in isolamento nelle mani degli americani. Hel è un maestro di Hoda korosu, parla correntemente sette lingue e ha affinato uno straordinario "senso di vicinanza" - una extra consapevolezza della presenza del pericolo. Hel ha la capacità di essere l'assassino più temibile del mondo e ora la CIA ha bisogno di lui.
Gli americani offrono la libertà ad Hel, denaro e un passaporto neutrale in cambio di un piccolo servizio: andare a Pechino e uccidere il commissario dell'Unione Sovietica Cinese. Si tratta quasi certamente di una missione suicida, ma Hel accetta. Ora deve sopravvivere al caos, la violenza, il sospetto, tradimento e mentre cerca di raggiungere il suo obiettivo finale del Satori trova un senso di vera comprensione e armonia con il mondo.

Leonardo DiCaprio che ha sempre evitato i franchise, stavolta potrebbe fare un’eccezione, perché il progetto è inteso come l’inizio di un franchise “alla Jason Bourne“.
Nell'agenda di Di Caprio Satori dovrebbe seguire le riprese di Django Unchained di Quentin Tarantino.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA