questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Uci-Pioltello: inaugurato il primo Imax italiano

Trade

18/05/2011

E' stato inaugurata ieri all'interno del multiplex Uci di Pioltello (Mi) la prima sala digitale Imax italiana, con l’anteprima del film Pirati dei Caraibi 4. Ed è stato amore a prima vista per tutti gli invitati. Grazie ad uno schermo gigantesco alto 20 metri e con una superfice di 200 mq. (deve coprire tutto il campo visivo dello spettatore) e ad un impianto audio da dodicimila watt, la sala 4 di Pioltello rappresenta il nuovo standard qualitativo del cinema in Italia. All’evento è intervenuto Julian Stanford, Managing Director Emea Theatre Development di IMAX corporation, che ha dichiarato: «L’esperienza Imax si rivolge a un target specifico: è un po’ più costosa, a fronte di un’alta qualità dell’immagine e del suono, interessante soprattutto per gli appassionati di tecnologia». Andrea Stratta, amministratore delegato di Uci Italia, ha aggiunto: «Imax propone una visione incredibile, con un audio perfetto, in una sala che è stata completamente rinnovata, dal controsoffitto alla moquette fino alle pareti». Moltissime le prenotazioni già ricevute per i prossimi giorni per la sala 4 di Pioltello. In meno di una settimana di prevendita sono stati venduti 1144 biglietti per «I pirati dei Caraibi 4» in Imax, contro i 233 della sala 3D normale. Il prezzo del biglietto è leggermente più alto rispetto alla sala 3D: 13 euro.

Come funziona una sala Imax?
Da un punto di vista tecnologico la sala IMAX si avvale di due proiettori digitali, così  da rendere la qualità d’immagine al massimo della nitidezza. L’immagine viene proiettata su uno schermo IMAX con una metratura decisamente più importante ed imponente rispetto ai normali schermi utilizzati nei multiplex, che peraltro sono già grandi. Lo schermo IMAX ha, infatti, una dimensione di oltre 200 mq (arriva dal soffitto a terra e da lato a lato, in modo da coprire l'intero campo visivo, ed è leggermente incurvato in modo tale da dare la sensazione di un’immagine avvolgente che arriva da ogni parte dello schermo).  Per quanto riguarda il suono poi non viene utilizzato il normale digital dolby, ma un suono più complesso e non compresso,  con una gradazione in termini di frequenze 10 volte superiore. Grazie a questo schermo saranno eliminate tutte quelle dispersione sonore e rimossa completamente la presenza di un’ eventuale eco. Ovviamente, anche la conformazione della sala è stata studiata per ottenere il massimo grado di coinvolgimento degli spettatori presenti.


Che cos'è una sala Imax
Se il 3D ha rappresentato un maggiore coinvolgimento dello spettatore nel film, la tecnologia Imax, che verrà inaugurata in Italia il 18 Maggio con l’UCI Cinemas di Pioltello - grazie a tecnologie molto innovative, che vanno dallo schermo molto più grande (che abbraccia l’intero campo visivo dello spettatore) e curvo rispetto agli schermi tradizionali, fino all’impianto audio, con tecnologia surround digitale ed allineamento laser, offre una vera e propria immersione nel cinema, una vera e propria esperienza visiva e sensoriale.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA