questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Twelve years a slave, inizia la pre-produzione del nuovo film di Steve McQueen

Attualità, Personaggi

04/11/2011

Attualmente impegnato con la promozione del suo Shame, film rivelazione allo scorso Festival di Venezia, Steve McQueen non si ferma. Dopo averlo annunciato brevemente, il regista ha effettivamente iniziato le fasi di pre-produzione del suo Twelve years a slave, tratto dall’autobiografia di Solomon Northup, un uomo di colore libero che è stato costretto alla schiavitù..

Non a caso ecco arrivare in rete il primo poster del film, che annuncia la produzione, la stessa di Tree of life di Malick e soprattutto il cast: il protagonista Chiwetel Ejiofor, Brad Pitt e naturalmente Michael Fassbender, ormai attore feticcio di McQueen. A quanto pare le riprese potrebbero iniziare nelle prossime settimane.

Nel frattempo ecco la prima trama diffusa da Collider: “Ispirato alla vera storia di Solomon Nortrup, è ambientato nel 1841. Lavorando a Saratoga Springs vicino a New York, Solomon Nortrup, un uomo di colore che vive come libero cittadino, incontra due uomini bianchi Merrill Brown e Abram Hamilton. I due, dichiaratisi impresari di un circo itinerante, si mostrano interessati all'uomo e del suo talento con il violino. Gli propongono quindi di lavorare per loro per 1 dollaro al giorno e 3 per ogni prestazione. Nortrup però, per ottenere il lavoro, deve però trasferirsi a Washington rassicurato dai due uomini sul fatto che poi sarebbero tornati a Nord. Rincuorato, Solomon decide di non avvisare la sua famiglia, non sapendo di andare incontro ai dodici anni più lunghi della sua vita. A Washington infatti la schiavitù è legalizzata e gli uomini di colore liberi che attraversano le aree in cui la schiavitù esiste ancora devono mostrare documenti attestanti la loro situazione, pena l'accusa di essere fuggitivi. Solomon si procura questi documenti, ma in seguito ad alcuni eventi, si ritroverà nei guai: addormentatosi in albergo, si risveglia da uomo libero a schiavo in catene chiuso al buio in uno scantinato, derubato di denaro, documenti e libertà...”.

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 
{REL[59766][editoriale_film]N01vS8fSREL}

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA