questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Tron Legacy: venti minuti di gioia

Attualità, Eventi

29/10/2010

Ieri, 28 ottobre, il primo lancio globale del nuovo tentpole della Disney, TRON: Legacy, con un montaggio di circa venti minuti di film mostrato in contemporanea in alcuni cinema del pianeta. In Italia la Tron: Night è toccata al Festival del Cinema di Roma, dove nella sala Sinopoli dell'Auditorium è stato proiettato l'attesissimo filmato.

Due parole sul film di cui stiamo parlando: Tron Legacy è il sequel di Tron, cult movie di fantascienza del lontano 1982, primo film in assoluto a portare lo spettatore dentro un mondo virtuale (prima dei vari Matrix etc.). Prodotto da Steve Lisberger, cosceneggiatore e regista dell’ originale, scritto dagli sceneggiatori di Lost Eddie Kitsis e Adam Horowitz, TRON: Legacy è stato diretto dal giovane Joseph Kosinski. Protagonista ancora una volta Jeff Bridges, nel ruolo del papà, Garrett Hedlund nel ruolo di Sam ed inoltre Bruce Boxleitner, Olivia Wilde e Beau Garrett.

Protagonista è Sam Flynn, esperto di tecnologia e figlio di Kevin Flynn, un programmatore di videogiochi, misteriosamente scomparso molti anni prima. Sam per una serie di strane coincidenze, seguendo le tracce della scomparsa del padre, si ritrova catapultato nello stesso mondo virtuale di Tron, a cui il padre stava lavorando, dove dovrà sopravvivere ad una serie incredibile di giochi mortali e dove ritroverà suo padre, assieme al quale cercherà di uscire da quel fantastico e feroce cyber-universo. Questa la trama, che si ricollega al film originale, primo ad essere realizzato in CGI (ventotto anni fa), e pertanto con degli effetti visivi decisamente primitivi. Adesso la caratteristica più stupefacente è proprio l'impianto visivo, grandioso e spettacolare. Rispetto al mondo chiuso e claustrofobico del primo film, adesso si entra in un vero cyber-universo, con un senso di spazio pressoché infinito, un mondo dark e violento, dominato da un feroce dittatore, che dispensa giochi mortali ai suoi sudditi in gigantesche arene virtuali. Alcune scene, in particolare il trasporto dei 'programmi' verso altri livelli, ricordano vagamente Blade runner (come alcuni pezzi della splendida colonna sonora dei Daft Punk), mentre le scene di 'gioco', con il rimbalzo mortale del disco luminoso, sembrano riprese dall'epoca dei Maya (ma potrebbero ricordare anche Rollerball). Anche in questo film, come nell'originale, ci sono le corse in moto. Macchine fiammeggianti, bolidi di luce lanciati in circuiti immaginari. Bellissimi i costumi (Balstaff) e realmente visionarie le scenografie.

Riguardo al 3D, c'è da dire che i primi minuti mostrati erano in 2D, e quando è arrivato finalmente il 3D (nel momento in cui Sam entra nel mondo di Tron) è stato un passaggio naturale, un finalmente, per un film che sarebbe impensabile senza la gamba tridimensionale.

TRON: Legacy uscirà il 17 dicembre negli USA, In Italia invece uscirà il 29 dicembre nei cinema 3D e il 5 gennaio 2011 sugli schermi 2D.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA