questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Trailer italiano per La pelle che abito

Attualità, Trailer

15/09/2011

Robert Ledgard è un uomo profondamente solo: chirurgo estetico dal geniale talento, ha però perso moglie e figlia, la prima in un incidente d’auto, la seconda suicida in seguito ad una violenza sessuale. Da quel momento in avanti l’unico obiettivo di Robert è sperimentare su una cavia umana la pelle artificiale che sta mettendo a punto da anni….

Non ha voluto svelare altro della trama del suo La pelle che abito Pedro Almodòvar, che torna 21 anni dopo Legami a lavorare con l’amato Antonio Banderas, mai così perfido come in questo ruolo. E’ una campagna promozionale partita in sordina quella di questo film, che in uscita il 25 Settembre ci mostra oggi per la prima volta il trailer italiano. Tratto dal romanzo Tarantula di Thierry Jonquet è uno dei progetti che il regista ha tenuto nel cassetto per anni, diversissimo dai suoi lavori precedenti (mescola horror, noir, riflessioni sulla bioetica) e una dichiarazione d’amore per il cinema che ha sempre amato: Hitchcock, Bunuel, Fritz Lang.

“ Era da tanto che pensavamo di fare questo film – rivela Banderas – poi un giorno a Broadway la telefonata di Pedro, ‘ è arrivato il momento’. E quando Pedro ti chiama puoi esser certo che quello è il personaggio giusto per te. Abbiamo lavorato insieme come facevamo negli anni Ottanta, quando Pedro sperimentava nuovi linguaggi, oggi è un regista più complesso e questo film per me è il più Almodòvar degli Almodòvar.

Ad affiancare Banderas troviamo un’altra attrice feticcio del regista, Marisa Paredes che interpreta ovviamente una madre (ruolo presente e fondamentale in ogni singolo lavoro di Pedro), ed Elena Anaya nel ruolo inizialmente pensato per Penelope Crùz.

“Dedico molto tempo alla direzione degli attori, perché ci sono molte cose che sono solo nella mia testa – dice Almodòvar – non disdegno la perfezione britannica, ma in generale preferisco la fisicità degli attori mediterranei; ritrovare Antonio è stato meraviglioso, ho ritrovato la stessa persona disposta ad affidarsi completamente a ciò che gli dico. Il dottor Ledgard è il mio Frankenstein”.

 

Guarda il trailer: http://www.youtube.com/watch?v=Z8isz3L68Ps&oref

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA