questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Tozzi: si ritorni a lavorare a Cinecittà

08/06/2009

Per Riccardo Tozzi, presidente dei produttori cinematografici dell'Anica e di Cattleya, bisogna tornare a lavorare a Cinecittà per abbattere i costi e i tempi di produzione dei film italiani, che sono attualmente troppo onerosi.

"In Italia - dice Tozzi al Giornale dello Spettacolo, a margine di un convegno promosso a Roma dalla Regione Lazio sul Programma Operativo regionale - si è creata un'anomalia: negli anni del cinema 'due camere e cucina' si sono abbandonate le riprese in studio che richiedono un certo livello produttivo, scegliendo di girare tutti i film 'dal vero'. Oggi, se uno deve girare in un interno, si sistema con sei camion a Piazza Mazzini nel cuore di Roma e questo non può più essere".

Tozzi è categorico: "Dobbiamo, in una città come Roma, tornare a lavorare a Cinecittà. L'attuale situazione, infatti, ha creato un innalzamento dei costi di lavorazione in studio e, ancora peggio, ha allungato i tempi di lavorazione dei film. Mentre Clint Eastwood gira un film in sette settimane, in Italia si arriva anche a nove settimane, innalzando terribilmente i costi".

Il presidente del produttori insiste sulla necessità di spezzare questo circolo vizioso: "Per farlo, però  - avverte - non basta l'iniziativa del singolo. Dobbiamo sfruttare l'incentivazione europea, tornare tutti in studio e poi, avendo creato economie di scala, vedere abbassati i prezzi. In più, riguadagnando efficienza sui tempi di ripresa, risparmieremo ulteriormente sulle produzioni".

"Questa è una forma di innovazione dei processi produttivi - conclude Tozzi - che consente anche di abbattere l'impatto ambientale in una città caotica come Roma, dove le troupe cinematografiche sono malviste dalla popolazione che si vede sottrarre i rari parcheggi e resta imbottigliata in file dovuti ai tanti camion". In questi mesi di fine primavera-estate, ad esempio, nella Capitale sono in corso le riprese di sei film.

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA