questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Tornado a Casa - Anteprima de La Prima Cosa Bella

Anteprime, Attualità

13/01/2010

Mentre Tutta la Vita Davanti, l’ultimo straordinario film di Paolo Virzì guardava decisamente in direzione del futuro, La Prima Cosa Bella risulta concentrato sul passato e sul presente, in una storia emotivamente molto coinvolgente, sul ritorno a casa di un figlio al capezzale della madre morente. Tutt’altro che nostalgico o malinconico, La Prima Cosa Bella costituisce un viaggio nella memoria personale di un uomo che dopo avere trascorso una vita in fuga dalla sua città, è obbligato a tornare a Livorno e affrontare i ricordi, mentre si trova alle prese con la malattia di sua madre e il suo universo affettivo. Valerio Mastandrea interpreta quindi il figlio di una donna esuberante e innocente, la cui vita è segnata dalle maldicenze e dalle incomprensioni, e che nonostante tutto guarda in maniera ottimista al futuro, animata da una joie de vivre di altri tempi che nonostante le risse, le botte, i rapimenti dei figli al marito carabiniere, la portano sempre a sorridere alle avversità e agli ostacoli. Nel passato, Anna è interpretata da Micaela Ramazzotti, mentre nel presente, la donna è portata sullo schermo da Stefania Sandrelli.  Dall’elezione di Miss in una serata ad un bagno sulla riviera della Versilia fino al ritorno a casa dalla clinica quasi quaranta anni dopo, La Prima Cosa Bella costituisce un viaggio emozionante raccontato con continui rimandi dal passato al presente e viceversa. Il fascino seducente di Anna è quello che conquista decine di uomini nel corso del tempo, le fa avere una particina ne La Moglie del Prete di Dino Risi che vediamo dialogare con Marcello Mastroianni, quando il marito della donna interrompe la ripresa della scena per portarle via i figli. Eppure, ieri come oggi, la donna sembra incurante della propria bellezza e si muove candidamente nella sua vita con grande innocenza, scatenando intorno a sé uno strano movimento di quiete illusioni e di espliciti desideri. Rivisto attraverso gli occhi accusatori del figlio, il passato della donna è anche quello che porta alla partenza di lui da Livorno per andare a studiare al Nord e per seguire una carriera di poeta e scrittore che, purtroppo, non avrà il successo sperato. Il ritorno a casa del protagonista, quindi, impreziosito dall’ironia carismatica di Valerio Mastandrea, non coincide con il trionfo di un eroe vincitore, bensì con l’anonimo viaggio di una persona che ha voluto provare a cambiare le cose. Il mondo che ritrova a Livorno assomiglia a quello che aveva lasciato: con una sorella sposatasi molto giovane, oggi madre di due ragazzi adulti e alle prese con un matrimonio in crisi con un vigile urbano un po’ troppo chiacchierone. Non è solo il ritrovamento degli affetti l’elemento che segna il film, bensì la loro comprensione dopo tanto tempo. E’ un po’ come se il protagonista riuscisse a fare pace con il proprio passato solo rivendendolo e potendogli dare uno sguardo di insieme. La Prima Cosa Bella è un film su come vengono sopiti i rancori attraverso la compassione di uno sguardo meditato attraverso il tempo e l’esperienza. Anche La Prima Cosa Bella è, come nel caso dell’ultimo film di Carlo Verdone, una dei migliori lavori del regista, che grazie a un’ottima sceneggiatura scritta insieme a Francesco Piccolo e Francesco Bruni, grazie ad un grande reparto tecnico con la fotografia di Nicola Pecorini, i costumi di Gabriella Pescucci la perfetta colonna  sonora composta di Carlo Virzì , dà vita ad un film ricco di umanità e visivamente molto riuscito e capace di incastonare ogni piccola sfumatura e dettaglio. Una commedia fatta da sentimenti forti che conquista lo spettatore per il suo profondo senso di umanità: un film divertente che fa ridere e piangere in un crescendo emotivo intelligente e mai scontato, raccontando una storia universale dove si muovono figure femminili da amare e ammirare per il loro coraggio e temperamento.

Scritto da Marco Spagnoli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA