questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Tom Hooper candidato per dirigere il film su Freddie Mercury, sfuma l’idea Stephen Frears

Attualità, Eventi, Personaggi

15/03/2013

Nel settembre del 2010, Sacha Baron Cohen ha accettato di interpretare Freddie Mercury in un biopic che ha la sceneggiatura di Peter Morgan (The Queen, Frost/Nixon). Poi fino ad ora si è solo parlato di questo progetto ma nulla sembrava concretizzarsi. Ora, invece, è certo il film si farà. Rimane l’incertezza sulla regia. In un primo momento doveva essere Stephen Frears ad occuparsi del tutto ma dopo tanto tempo non sono più arrivati segnali di interesse da parte del regista inglese.

Oggi, Deadline, annuncia che la produzione avrebbe proposto il biopic a Tom Hooper – regista Premio Oscar per Il discorso del Re e del recente Les Misérables – in quanto avrebbe già lavorato con Cohen in quest’ultimo film e perché si è dimostrato particolarmente abile con i film musicali. Non è stata però ancora fatta nessuna offerta ufficiale a Tom Hooper e non vi sono dichiarazioni, al riguardo, da parte del regista, anche se Deadline, dà quasi per certo che Hooper sarà molto felice della proposta in quanto ha amato moltissimo lavorare con Sacha Baron Cohen e ha dichiarato più volte che l’esperienza de Les Misérables è stata per lui fantastica e che spera di ripeterla al più presto.

A proposito di Baron Cohen, uno dei produttori, Graham King ha fatto sapere che lo ha già visto durante le prove ed è perfetto come Freddie Mercury, lo ha definito una sorta di ‘replicante’, a partire dal suo aspetto fisico e per come interpreta – allo stesso modo del grandissimo istrione che è stato il cantante dei Queen – le loro canzoni. Non abbiamo alcun dubbio al proposito. Quindi nel film Cohen canterà lui stesso tutti i brani più noti della band inglese. La sceneggiatura di Morgan parte dalla formazione del gruppo che avvenne nei primi anni ’70 e arriva al famosissimo concerto del 1985, il Live Aid, saltando tutto il periodo in cui Mercury scoprì di essere malato.

Oltre a King tra i produttori vi sono Tim Headington, Robert De Niro e Jane Rosenthal che pensano che il regista deve essere assolutamente inglese per riuscire a cogliere tutta la verità e l’atmosfera di quegli anni, in particolare, della Londra degli anni ’70 fino a meta anni ’80 che ha subito cambiamenti enormi.

Freddie Mercury è una icona nel mondo sia in quello pop musicale ma non solo, è stato un uomo che come pochi riusciva a dominare il palcoscenico e aveva un fascino ed un carisma mostruoso, oltre ad avere avuto una vita privata e pubblica a dir poco movimentata ed estremamente interessante da raccontare. Gli altri membri dei Queen, ovvero Brian May, Roger Taylor e John Deacon, che parteciperanno alla realizzazione del film con la loro casa di produzione Queen Films, hanno fatto sapere dall’inizio che volevano una pellicola che celebrasse il loro amico e leader, tralasciando quindi la scoperta da parte di Mercury di essere malato di AIDS che lo portò alla morte nel 1991.

Non vediamo l’ora di vedere questa opera dedicata ad un personaggio immenso come è stato ed è Freddie Mercury… ci auguriamo che la produzione azzecchi la scelta migliore per quanto riguarda la regia…

sul protagonista meglio di così non poteva andare!

Se nel frattempo avete voglia di rivedervi i Queen allo Stadio di Wembley live il 13 luglio del 1985, a voi la straordinaria performance… da brividi!

http://www.youtube.com/watch?v=eQsM6u0a038&feature=player_embedded

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA