questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Titanic 3D: James Cameron riporta in sala il suo film evento

Attualità, Personaggi

03/04/2012

Gennaio 1998, una data che rimarrà nella leggenda della storia del cinema. James Cameron porta in sala il progetto di una vita, la tragica storia del primo viaggio e del naufragio della nave Titanic, condito dalla struggente storia d’amore tra il povero Jack Dawson e la ricca ed infelice Rose. Il resto è storia: nominato a 14 premi Oscar, ne vincerà 11, inclusi Miglior Film e Miglior Regia, divenendo il film di maggior incasso nella storia del cinema, oltre 1,8 miliardi di dollari e il primo film a raggiungere il miliardo di dollari di incassi.

Leonardo Di Caprio e Kate Winslet consacrati star mondiali ed in assoluto una delle coppie romantiche più citate nelle pellicole a venire ( su tutte la scena dell’abbraccio sul ponte ‘Sto volando Jack’). Quindici anni dopo il boom e a cento dall’affondamento della nave, Cameron rimette mano alla pellicola portandola in sala riconvertita in 3D. Di questa tecnologia, l’unico futuro possibile per il cinema secondo lui, si è innamorato dai tempi del fenomeno Avatar. “C’è un intera generazione che non ha potuto vedere Titanic in sala – ha dichiarato – credo sia il momento giusto per farlo”.

Riconvertire la pellicola ( prima rimasterizzata in digitale a 4K ) è costato 18 milioni di dollari, praticamente 92.783 dollari al minuto, per 60 settimane di lavorazione . Presentato anche al Bari Film Festival, ha convinto il pubblico presente.

Alla premiere londinese, di qualche settimana fa il grande assente era proprio DiCaprio, mentre star assoluta e' stata Kate Winslet. Per l'attrice britannica, è stato uno shock rivedersi sullo schermo ben 15 anni dopo. "E' come essere costretti a guardare un album fotografico di come eri per tre ore e mezza senza interruzione – ha dichiarato divertita - E' molto strano. Le scene di intimità in 3D? Non le guardero'. Saro' in qualche bar in quel momento, o sul pavimento".

La scorsa settimana invece il regista ha presentato il film a Mosca insieme al produttore Jon Landau. Proprio in Russia, la versione originale del film ha incassato al debutto 5 milioni di dollari, un risultato incredibile per l’epoca. Durante la conferenza stampa Cameron ha che la nuova versione di Titanic dimostrerà che il 3D è qualcosa di più di un semplice espediente per rivalutare gli effetti visivi di un filmato. "La maggior parte dei film sono circa due ore. Dopo due ore in Titanic, la nave non ha ancora colpito l’iceberg – ha affermato - Quello che vediamo è solo l'interazione umana, una storia intima un rapporto in via di sviluppo. Beh, quando vedo il film in 3D adesso, mi sento proprio lì con quei personaggi e sento le emozioni più forti a causa di questo, quindi penso che le persone scopriranno che il 3D migliora davvero tutto”.

Il Titanic salpa dal molo di Southampton il 10 aprile 1912. A bordo, tra i molti viaggiatori illustri, Rose, un'aristocratica americana, in compagnia della madre e dello spocchioso fidanzato, erede di un'immensa fortuna. Durante il giorno di navigazione Rose ha il tempo di conoscere e di innamorarsi di Jack, un giovane passeggero della terza classe, pittore di talento. Una storia d'amore sotto il segno di un destino baro, un melodramma romantico che dopo un luminoso inizio nello splendore della nave più bella e sicura mai esistita, nella seconda parte si trasforma in disaster-movie dai toni epici e tragici. Nel corso delle tre ore e un quarto della durata del film Cameron fonde con uno sguardo rigoroso ed attento ad ogni sfumatura, le divisioni in classi, gli errori tecnici, le viltà, gli eroismi, il naufragio del progresso scientifico insieme a quello delle speranze di una vita migliore...La nave dei sogni si trasforma in una tomba e la perfetta storia d'amore, quella iniziata in barba alle differenze sociali, termina in modo straziante quanto romantico, come era iniziata. Non c'è salvezza se non per i passeggeri di prima e seconda classe, gli unici che troveranno spazio nelle scialuppe di salvataggio. Le sequenze finali sul ponte, l'orchestra che suona, gli ultimi ordini impartiti dagli ufficiali e dal capitano, le urla dei passeggeri di terza classe ... e le scene nel ventre del gigantesco transatlantico ormai sommerso dalle acque, sono destinate a rimanere scolpite nella memoria”.

Il film uscira' day-and-date il 6 aprile 2012 in occasione dell'anniversario dei cento anni dalla partenza dell'inaffondabile nave.

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA