questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

The Gambler, la recensione in anteprima del nuovo film con Mark Wahlberg

Attualità, Recensioni

29/12/2014

The Gambler, per la regia di Rupert Wyatt, è stato distribuito in alcune sale cinematografiche americane a partire dal 19 dicembre, e vedrà una distribuzione più massiccia a partire dal primo gennaio. L'abbiamo visto in anteprima e vi offriamo ora la nostra recensione. Il film ha un cast davvero d'eccezione, con attori del calibro di Jessica Lange e John Goodman. Il protagonista della vicenda è Jim Bennett, interpretato da Mark Wahlberg, un professore di letteratura con la passione per le scommesse. Di giorno, Bennett è un professore di quelli che tutti gli studenti odiano: spietato, dotato di opinioni molto forti riguardo al talento, superomista. L'unica studentessa che apprezza, interpretata da Brie Larson, guarda caso lavora proprio in uno di quei club per scommettitori che il professore ama frequentare quando cala la notte. Qui, Bennett scommette alla grande, ovviamente indebitandosi con dei gangster. E proprio uno di questi gangster, John Goodman, finirà per sconvolgere la sua esistenza votata alla distruzione e al nichilismo. 

Il film è un remake di un'altra pellicola degli anni '70, nota in Italia come 40.000 dollari per non morire, ma è probabilmente meglio di quest'ultima. Il cast è la grande forza di The Gambler. Mark Wahlberg è un protagonista credibile e “dark”, anche se forse non riesce a interpretare appieno gli estremi nichilistici del personaggio. La scrittura, del resto, è un'altra parte fondamentale del film, e ci è piaciuta moltissimo. L'autore è William Monahan, autore anche di The Departed, film di Martin Scorsese con Leonardo di Caprio. E proprio Scorsere e Di Caprio erano i grandi nomi chiamati in causa quando si è cominciato a parlare di questo film. Il progetto poi si è ridimensionato, ma è rimasto comunque grandioso. 

Tuttavia, la storia manca a nostro avviso di grande originalità. Il protagonista è uno che all'apparenza ha tutto. Viene da una famiglia ricca, ha scritto un grande romanzo, ha un ottimo lavoro in un'università prestigiosa, guida una bella auto e via dicendo...nonostante questo, cerca la distruzione attraverso il gioco. Niente che non si sia già visto insomma. Nella lista dei film sulle scommesse più di successo di tutti i tempi, questo non dovrebbe essere a nostro avviso nelle prime posizioni. Si tratta comunque di un film divertente e che riesce nel proposito di intrattenere, cosa che non accade con tutti i film sul mondo delle scommesse, che spesso sono semplicemente banali e pieni di stereotipi. Il pubblico americano per ora non ha premiato questo film con una grande attenzione. Vedremo se la distribuzione capillare in America porterà i successi sperati. 

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA