questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

The American: la recensione

Attualità, Recensioni

06/09/2010

Facciamo chiarezza su un punto: The American non è uno spy-thriller. Se vi aspettate un film d'azione penserete di aver sbagliato sala. E non è un film di star. George Clooney gioca di sottrazione, evitando i primi piani, dialoghi all'osso, con un personaggio tutt'altro che accattivante. The American è un film di umori, istinti, rumori, luoghi e soprattutto solitudini, che non corre da nessuna parte, perché non sa dove andare, e si muove lentamente, guardandosi intorno. E' un film drammatico e intimo, di un uomo che deve nascondersi perché qualcuno vuole ucciderlo, costretto a vivere alla giornata.

Un piccolo uomo impaurito: George Clooney interpreta un personaggio ancora una volta diverso da quelli precedentemente rappresentati. Una straordinaria galleria di loser - da Michael Clayton a Tra le nuvole - si chiude con un uomo braccato e deluso, in cerca di una impossibile riconciliazione con se stesso. Portando ancora più lontano la distanza che lo separa, con tutti gli ultimi film, dal cinema main stream di Hollywood.

The American del titolo è Jack (Clooney), un killer che vive comodamente in Svezia, finché qualcuno cerca di ucciderlo. Jack sparisce, rifugiandosi in uno sperduto paesino abruzzese.  Esce dal piccolo appartamento soltanto per scambiare due chiacchiere con il prete (Paolo Bonacelli) e qualcos'altro con una giovane prostituta (Violante Placido). Una esilissima relazione, il massimo che può permettersi, ma che apre uno spiraglio nella sua paura, spingendolo a comunicare al suo 'capo' (Johan Leysen)  che vuole uscire dal giro, non appena gli avrà consegnato il fucile speciale che sta costruendo, e che dovrà servire per un omicidio. 

Un'interpretazione difficile, fredda e misurata, in un film difficile, lento e riflessivo. Che mira a toccare corde più profonde. E che richiede un 'ascolto' più attento. Brava e seduttiva Violante Placido, che supera a pieni voti questa prova 'americana'.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA