questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

The Amazing Spider-Man 2: il potere di Electro e del grande cinema

15/04/2014

E' difficile recensire un film complesso e divertente come Amazing Spider-Man 2: Il potere di Electro senza rischiare qualche spoiler

Strutturalmente molto raffinata, questa seconda avventura di Andrew Garfield sotto il costume dell'eroe Marvel più amato, segna, infatti, un'espansione importante dell'universo narrativo

legato al personaggio di Stan Lee e qualche 'sconvolgimento' di cui è meglio evitare di parlare per essere lasciato all'apprezzamento durante la visione cinematografica.

Basti dire che l'amore tra Peter Parker e Gwen Stacy interpretata da una sempre più brava e seducente Emma Stone, fa molti progressi nonostante il mondo intorno ai due ragazzi

diventi ancora più cupo e minaccioso: da un lato i segreti della vita del papà del giovane Parker emergono dal passato in tutta loro enigmatica e drammatica pericolosità, dall'altro nasce un

supercattivo di nome Electro portato sul grande schermo da Jamie Foxx sopra le righe, che può controllare l'energia elettrica di tutta la città di New York City.

Non solo: anche Rhino e Goblin fanno il loro trionfale e cataclismico ingresso nella nuova franchise con risultati devastanti per il povero Spider-Man che dovrà fare di tutto

pur di sconfiggere i nemici determinati a distruggerlo.

Il regista Marc Webb dirige in maniera molto intelligente una narrazione spettacolare che pur restando fedele al fumetto si prende non poche licenze poetiche sul piano

della costruzione narrativa, forzando alcune situazioni per costruire un vero e proprio universo legato a Spider-Man con il primo spin off (Venom) in arrivo al cinema nei prossimi due anni.

Le basi, quindi, per la prossima apparizione del gruppo dei celebri nemici di Spider-Man ovvero 'I Sinistri Sei' sono gettate in un film altamente spettacolare ed adrenalinico, la cui unica 'pecca'

consisterebbe, forse, paradossalmente nel suo pregio migliore: la capacità di rimescolare le carte, giocando su finali multipli e - coraggiosamente - lanciando messaggi importanti contro lo

strapotere delle Corporations,

Un presunto difetto per alcuni perché porta a scelte inevitabili che potrebbero deludere alcuni fan. Al tempo stesso, però, un interessante modo di fare cinema legato ai Supereroi

seguendo una direzione molto precisa.

Del resto nessuno è davvero invincibile: non importa quanto tu possa essere potente, qualcosa o qualcuno sarà sempre contro di te a sfruttare il tuo lato più debole.

Come nel caso di Harry Osborn ex amico di Peter Parker e pronto ad attuare una terribile vendetta sfruttando tutte le risorse scientifiche ed economiche dell'azienda di papà.

Romantico e commovente, questo nuovo capitolo della saga di Spider Man è particolarmente coraggioso sul piano narrativo e molto fedele al fumetto nello spirito perché

evidenzia le fragilità di Peter Parker per esaltarne le scelte coraggiose fino alla fine.

Un film che pur prendendosi molti rischi, di fatto, affronta in maniera intelligente la possibilità di raccontare storie nuove con protagonista un personaggio sempre affascinante

a dispetto del tempo che passa.

Scritto da Marco Spagnoli
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA