questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ted 2, la stampa internazionale non smette di ridere

Attualità

25/06/2015

Il 26 Giugno l’orsacchiotto più irriverente ed eccentrico del grande schermo torna al cinema con Ted 2, il sequel del primo film del 2012 scritto e diretto da Seth MacFarlane. Stessa squadra creativa e Mark Wahlberg nuovamente nei panni del protagonista, ma al posto di Mila Kunis al suo fianco troviamo Amanda Seyfried, in sala dal 9 Luglio anche con Giovani si Diventa di Noah Baumbach. Se nel primo film Ted si era spinto oltre i confini della sobrietà, sperimentando droga, sesso e situazioni alquanto sopra le righe, in questa nuova avventura sembra mettere un po’ la testa a posto con il matrimonio e il desiderio di una famiglia. Ma, quando tutto sembra andare per il meglio, la favola prende un’altra direzione e deve fare i conti con la realtà e la legge degli Stati Uniti secondo cui Ted non è una persona ma un bene e pertanto non può contare su alcun tipo di diritto. 

Ted 2 non è speciale dal punto di vista cinematografico, ma la struttura della trama e il tiro dell’inquadratura è identico agli spettacoli televisivi animati di MacFarlane. Tuttavia è davvero divertente. Magari un po’ trash, ma divertente. Ci si sveglia il giorno dopo ridacchiando ancora” ha scritto il Tampa Bay Times, sottolineando la natura di intrattenimento del franchise di MacFarlane che punta tutto su una comicità nuda e cruda, che spesso si spinge oltre i limiti ma regalando una sonora risata in più di un’occasione. La sceneggiatura acuta e frizzante supera quella del primo film per originalità e contenuto, rendendo questo film più piacevole, divertente, seppur ugualmente esplicito. “ La commedia di MacFarlane non può essere sofisticata, ma i meccanismi alla base di questa sono delicatamente calibrati” ha aggiunto il Village Voice, mentre Variety ha sottolineato: “Entrambi i film di Ted sono, in definitiva, uno scherzo radicato nell’ idea di prendere un po’ l'emblema dell’ innocenza infantile e volgarizzarlo.... La chimica tra Wahlberg e MacFarlane è contagiosa”. “Wahlberg dimostra ancora una volta che lui è abile a commedia” ha notato il The Hollywood Reporter. Infatti la sua capacità di autoironia convince, anche grazie alla presenza di Amanda Seyfried che non fa sentire l’esigenza di un confronto con il precedente ruolo femminile. Divertimento e sorpresa sono i due risultati più emblematici di Ted 2, che procede a ritmo frenetico con una serie di situazioni esilaranti e assurde, che non possono lasciare indifferenti. 

Il sequel riesce ancora a camminare sul filo del rasoio tra l’intelligenza e il grossolano” ha scritto l’Entertainment Weekly, mentre l’A.V. Club ha notato più un “equilibrio tra sincerità e provocazione”. Sicuramente MacFarlane ha pensato di provocare con il sorriso e l’eccesso, puntando comunque i riflettori su alcune problematiche sociali, come le coppie alla pari, le adozioni, e in senso lato l’importanza dei diritti civili in un paese democratico. Ma la vera star è Ted, un’invenzione spassosa e scoppiettante dell’amico di infanzia, o meglio di un rimbombamico che molti hanno immaginato e desiderato accanto per alcune generazioni. 

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA