questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Susanne Bier presenta Love Is All You Need!

Attualità, Interviste

14/12/2012

Arriverà nei cinema il 20 di dicembre per Teodora Film, l’ultimo lavoro del Premio Oscar, Susanne Bier, dal titolo: Love Is All You Need. Una strana, bizzarra ed intelligente commedia che partendo da un tema tragico come una donna che scopre di essere malata di cancro oltre che tradita dal marito ci fa sperare nella forza della vita e dei cambiamenti. Infatti, la nostra protagonista, Ida, non solo guarirà ma troverà anche l’amore.

Susanne Bier è arrivata a Roma con la protagonista del suo film, l’attrice danese – come la regista, infatti sono amiche e hanno lavorato insieme svariate volte, Trine Dyrholm per parlare del film che vede nel cast anche Pierce Brosnan. Da segnalare che la pellicola è stata interamente girata a Sorrento.

La Bier, che ha scritto la sceneggiatura con il suo autore di fiducia, Anders Thomas Jensen, ci tiene a sottolineare che il ritmo e lo spirito del film assomigliano molto alla splendida canzone dei Beatles All You Need Is Love, non per niente il titolo rimanda ad un verso di questo brano. Love Is All You Need è passato Fuori Concorso al Festival di Venezia di quest’anno.

Susanne Bier è d’accordo con il fatto che in molti considerano Love Is All You Need come la sua prima commedia? “Fino ad un certo punto – afferma Susanne Bier – dato che in realtà io e Anders abbiamo cominciato a scrivere questo film pensando ad una persona malata di cancro. Quindi non siamo partiti con l’idea di fare una commedia poi, man mano, facevamo nascere anche gli altri personaggi e la sceneggiatura ha virato più sul genere commedia che dramma. Ma definirei il film una commedia romantica, molto realistica. Capisco perché la critica e gli spettatori abbiano parlato del film come della mia prima commedia perché ci sono dei momenti molto comici, dove si ride, senza mai però cadere nella farsa o nel grottesco. Quello che ci interessava era capire come partendo da una situazione drammatica potevamo raccontare una storia d’amore e che avesse anche una speranza e un bel finale”.

L’idea di girarlo a Sorrento a cosa è dovuto? “Principalmente – dice la Bier – perché lo ritengo uno dei posti più romantici del mondo e a noi serviva questo lato favolistico nella storia, che volevamo però assegnare all’ambientazione e non ai personaggi, quindi occorreva un luogo magico. E poi il film è una co-produzione europea e la scelta di Sorrento andava bene anche per questo motivo”.

Susanne Bier nei suoi film, molto spesso ci sono dei matrimoni, e quella è l’occasione per fare esplodere i personaggi. Anche qui ce n’è uno e anche in questo caso i vari caratteri gettano la maschera e si mostrano per quello che sono… “Io penso – dice la regista – che sia proprio così che va nella vita. E’ vero che ho messo spesso dei matrimoni nei miei film e l’ho fatto perché è una di quelle occasioni dove si ritrovano i nuclei famigliari. Un po’ come la cena di Natale, dato che siamo nel periodo giusto... Trovandosi tutti insieme e dovendosi per forza confrontare uno con l’altro è possibile mostrare le vere identità di tutti. I segreti non rimangono più tali e da lì puoi fare scattare la scintilla perché una persona dica ad un’altra cosa pensa di lui, magari sono anni che aspetta quel momento e, fino ad allora non ne ha mai avuto la possibilità, o, il coraggio di farlo. In Love Is All You Need ci siamo impegnati a fondo per riuscire a realizzare un film romantico, divertente, magico ma che mantenesse un registro assolutamente realistico. Non abbiamo raccontato una favola ma dei rapporti veri che ci sono in ogni famiglia”.

“Come ultima cosa – ci dice una appassionata Susanne Bier – permettetemi di ringraziare i miei attori. So che lo fanno tutti i registi ma Trine la conoscevo perché abbiamo già lavorato insieme altre volte, Pierce Brosnan, invece, no. Ma per entrambi vorrei dire che raramente ho trovato due persone con tanto talento, con tanto senso dell’umorismo e nessuna briciola di vanità”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA