questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Sumeri nello Spazio - Anteprima de Il Quarto Tipo

Anteprime, Attualità, Recensioni

19/01/2010

Misto dichiarato di finzione e realtà, sin dalle battute iniziali quando l’attrice Milla Jovovich si presenta in quanto Milla Jovovich ad annunciare che alcune sequenze del film sono reali, Il Quarto Tipo nasce in quel terreno di confine tra il cinema di fiction e quello ‘del reale’.La storia racconta la sequenza di casi apparentemente inspiegabili che hanno flagellato una piccola cittadina dell’Alaska nella quale, dal 1960 ad oggi, si sono verificati numerosissimi e continui rapimenti alieni.

Il contatto con gli extraterrestri è ‘del quarto tipo’ secondo la scala di J.Allen Hynek utilizzata anche da Steven Spielberg per il suo Incontri ravvicinati del Terzo Tipo.

Sospeso tra horror e fantascienza, Il Quarto Tipo che propone una serie di presunte interviste vere ai protagonisti dei fatti ‘realmente accaduti’, offre una tesi a dir poco sconcertante, ancora più spaventosa da quella sostenuta da chi pensava che il vero alieno dell’Alaska fosse la candidata alla Vicepresidenza degli Stati Uniti, Sarah Palin: gli extraterrestri che da secoli rapiscono gli esseri umani per condurre una serie di dolorosi e spaventosi esperimenti scientifici parlano sumero e si presentano ai terrestri come il loro ‘Dio’.

Sinceramente un po’ troppo per un film che, appesantito fisiologicamente anche dal doppiaggio italiano delle registrazioni originali, soffre di una mancanza di capacità a sviluppare in maniera strutturata una serie di buone idee che appronfondiscano le tante tematiche esistenziali e para scientifiche presenti nel film. Realtà o finzione, non importa e perfino il regista Olatunde Osunsanme compare alla fine del film per dirci che a noi è affidata la scelta se credere o meno alle cose che abbiamo visto e alla storia che abbiamo sentito raccontare.

Ora, al di là del fatto che non è compito di scrive stabilire se gli eventi raccontati nel film corrispondano o meno alla verità, certo è che la suggestiva ipotesi dei ‘Sumeri nello spazio’ ovvero di alieni provenienti da un altro pianeta che insegnano o imparano quella che oggi è una lingua morta, può risultare suggestiva e intrigante. Il problema è, semmai, che cinematograficamente questo film realizzato nella pochezza di mezzi, risulta stancante e talora perfino noioso perché l’ossessione per il realismo vero o presunto che sia, danneggia in maniera, però, concreta l’effetto suspence della narrazione.

Alla fine, l’ennesima interpretazione nevrotica e sopra le righe di Milla Jovovich sorprende lo spettatore per la sua petulanza, piuttosto che comunicare allo spettatore la tragedia di una donna che all’inizio si vede accoltellare nel letto il marito mentre fa l’amore con lui e, alla fine, è alle prese con il rapimento alieno della figlia cieca…Esperimento interessante e, comunque, dotato di una sua originalità, Il Quarto Tipo soffre di una serie omissioni che ci concretizzano in una narrazione zoppicante, dove l’impressione finale è che i misteri veri non siano affrontati direttamente e ci si soffermi su dettagli spaventosi che vanno dalla levitazione all’omicidio suicidio più per scioccare il pubblico che per raccontargli una storia e risolvere così quello che comunque resta un enigma.

 

Scritto da Marco Spagnoli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA