questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Storie Pazzesche, cosa ne pensa il mondo

Attualità

10/12/2014

Pedro Almodovar non delude nella veste di produttore del film Storie Pazzesche, diretto da Damiàn Szifron, distribuito in Italia da Lucky Red a partire dall’11 Dicembre. Possiamo tutti perdere il controllo”. Le ineguaglianze, l’ingiustizia e le pressioni del mondo in cui viviamo generano stress e depressione in molte persone. Alcune, però, esplodono. Questo film parla di loro. Vulnerabili di fronte a una realtà che cambia continuamente che all’improvviso può diventare imprevedibile, i protagonisti oltrepassano il sottile confine tra civiltà e barbarie. Il tradimento di un marito, il ritorno a un passato sepolto e la violenza che si insinua negli incontri di tutti i giorni, portano alla follia i personaggi del film, che si abbandonano all’innegabile piacere della perdita del controllo. “Oltre ad essere molto intelligente e divertente, è anche un grande film da guardare” ha scritto entusiasta HitFix, confermando la sensazione che si ha vedendo il trailer. 

E’ un tentativo raro di narrazione, che riesce ad essere ridicolmente assurda e profondamente tragico allo stesso tempo” ha confermato IndieWIRE. Infatti Storie Pazzesche intrattiene e coinvolge lo spettatore grazie ad un ritmo frenetico e a tratti surreale, in cui una comicità sfrenata si fonde perfettamente con il grottesco e lo humour nero, al quale Almodovar ci ha abituati fino ad oggi con i suoi film. Pur nella veste di produttore, in questa occasione, fa sentire comunque il suo tocco, ma Szifron lo rende più moderno. La sua regia fresca e dinamica, confeziona una storia curiosa e originale, divertente da seguire sul grande schermo. Come scrive VarietySzifron fa un ottimo lavoro di stimolazione, grazie ad un montaggio esperto (che condivide con Pablo Barbieri) all'interno di ogni episodio e un senso veramente sovversivo dell’umorismo”. 

E’ croccante e pulito in tutto, e il regista mostra una capacità rara nel fare non solo una commedia, ma renderla realtà” sottolinea The Playlist, mentre The Hollywood Reporter aggiunge che “Storie Pazzesche si apre e si chiude con il botto, e al suo meglio è un esorcismo sfrenatamente divertente e catartico delle frustrazioni della vita contemporanea”. La stampa internazionale sembra davvero colpita da questo film spagnolo-argentino, che si avvale anche di protagonisti perfettamente adatti ai rispettivi ruoli. La sceneggiatura è senza dubbio uno dei punti di forza del film, puntuale e lineare, e rende possibile il raccordo dei diversi episodi distinti che costruiscono la struttura narrativa insolita e convincente. “Si passa da una storia all'altra con una ferocia implacabile. Forse troppo lungo, ma indipendentemente da questo, Storie Pazzesche è un film di grande inventiva, di tanto in tanto isterico” ha scritto infine CineVue. Se vi aspettate un film catastrofico americano, potrete rimanere sorpresi davanti a questo film europeo, perché il divertimento è lo stesso, ma con una genialità e creatività di fondo che permettono un’acuta convivenza dell’umorismo e dell’azione in ogni scena, dall’inizio alla fine del film.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA