questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Step Up: All In, i migliori della saga uniti per vincere

Attualità, Personaggi, Recensioni

27/07/2014

Al Giffoni Film Festival abbiamo avuto l'opportunità di vedere in anteprima l'atteso Step Up: All In, nuovo film del fortunato franchise tutto da ballare, che ha reso Channing Tatum una vera star di Hollywood. Il quinto film sarà nelle sale italiane il prossimo 20 agosto, in 2D e in 3D, distribuito dalla M2 Pictures e possiamo assicurarvi che il ritmo e le coreografie curate dalla regista Trish Sie non deluderanno la maggior parte degli appassionati del genere.

Lo street dancer di Miami Sean Asa (Ryan Guzman) si traferisce a Hollywood per perseguire i suoi sogni di fama e fortuna, ma si accorge ben presto che sfondare nel mondo della danza professionistica è tutt’altro che semplice. Ma quando la nuova crew formata insieme alla bella e testarda Andie West (Briana Evigan) ed il talentuoso Muso (Adam Sevani) raggiunge le fasi finali di un adrenalinico talent show televisivo ambientato nella scintillante Las Vegas, Sean si trova ad un passo dal raggiungere il suo sogno, sempre se sarà in grado di mettere da parte vecchie alleanze e rivalità di lunga data per fare solo quello che ama di più al mondo: ballare. Mentre nel precedente Step Up Revolution la storia ruotava intorno ai Mob, una crew già formata, in questo nuovo film c'è una riunione dei personaggi più iconici del franchise, i ballerini migliori degli episodi precedenti, che uniscono le forze e il talento per vincere il reality The Vortex sullo sfondo di una colorata Las Vegas. 

Come è facilmente intuibile, la trama non sorprende per originalità, ma è anche sbagliato aspettarsi un contenuto diverso da quello che propone il film. Step Up è Step Up, e non può abbandonare il suo registro stilistico che trova la sua forza nella spettacolarià delle scenografie, coreografie ed effetti speciali che arricchiscono le performance di ballerini professionisti e di grande talento. Il montaggio serrato, la musica dinamica e coinvolgente e le coreografie nuove e pensate nei minimi particolari portano lo spettatore in un'atmosfera retrò, con contaminazioni thriller e fantascientifiche. Il video di presentazione della nuova crew degli Elementricks, strizza l'occhio al classico di Mary Shelley, Frankenstein, mentre la sfida finale sembra fondere Indiana Jones, misteriosi esploratori, con i moderni zombies o il mondo surreale di uno scienziato pazzo. 

Nel cast, due talenti italiani, l'ex ballerina di Amici e presentatrice della scorsa edizione di Colorado, Lorella Boccia, la prima italiana scelta per ballare in un film della saga Step Up e il rapper italiano Guè Pequeno, che presta la voce a Jasper, leader della crew rivale più agguerrita, i Grim Knights. L'idea di riiunire i personaggi più amati della saga è vincente, e dona freschezza al film, rendendo elettrizzante il contest con le sue varie sfide una dopo l'altra dall'inizio alla fine del film. Ryan Guzman sembra più a suo agio nel ruolo di Sean, rispetto alla prima esperienza in Step Up Revolution, e il film risulta alla fine un buon prodotto di intrattenimento, con humour, ritmo e simpatia.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA