questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Stefano Bethlen, Head of Theatrical Distribution Walt Disney Studios Motion Pictures Italia

Attualità, Interviste, Trade

30/06/2011

Grandi cambiamenti anche in casa Disney, dove dopo l'addio di Paul Zonderland (nominato direttore del gruppo nei paesi Benelux) si profila un trasferimento di sede della divisione theatrical italiana che si unirà alle altre divisioni milanesi del Gruppo. Ne parliamo con Stefano Bethlen, fresco di nomina come Direttore della Distribuzione Cinematografica.


"Dal prossimo mese di ottobre Disney lascia le sue tre sedi storiche di Roma, Milano e Cologno Monzese per  aprire una nuova sede unica a Milano. In questa riorganizzazione le varie linee di business andranno a lavorare in totale sinergia, in un'ottica di integrazione. La forza di questo nuovo approccio è stata dimostrata con gli ultimi due film Pirati dei Caraibi: Oltre i confini del mare e Cars 2. Con Pirati 4 abbiamo raggiunto i 18 milioni di euro in Italia, superando l’incasso di Pirati 3 e ottenendo uno tra i risultati migliori a livello europeo. Con Cars 2, siamo appena all'inizio con 4 milioni nei primi cinque giorni, e la prospettiva di una tenitura che dovrebbe arrivare fino a Kung Fu Panda. Siamo molto fieri di questa uscita estiva che addirittura ha anticipato di due giorni quella americana in uno dei periodi più difficili per il nostro paese, e che testimonia la grande attenzione che la Disney riserva al nostro mercato ."


Cosa presenterete a Riccione?

"Il primo film nel listino è Fright Night, in uscita il 26 agosto, un horror con una vena ironica e con un protagonista Colin Farrell nei panni di un simpatico vicino di casa che di notte si trasforma in uno spietato vampiro. Ottima offerta per il pubblico dei teenager che uscirà in contemporanea con Kung Fu Panda 2, per una contro programmazione molto intelligente. Il 21 ottobre saremo in sala con Maga Martina 2 , una co-produzione europea a marchio Disney. Abbiamo già distribuito il primo episodio, circa un anno e mezzo fa, con risultati molto positivi, e ci aspettiamo di far meglio con questo secondo capitolo, ambientato in India, e prodotto con effetti visivi ancora più curati. A seguire, l’11 novembre, saremo in sala con il Re Leone 3D, la riconversione in formato tridimensionale del capolavoro Disney del 1994 che ad oggi rimane ancora un record dei film d’animazione. In occasione di questa uscita in 3D, tutte le linee business della Walt Disney lavoreranno in sinergia per creare la settimana del Re Leone dove faremo scoprire, o riscoprire, in sala questo capolavoro ai bambini di oggi.
Il 25 novembre, invece, usciremo con Real Steel, un film straordinario che ho già visto 3 volte, in tre fasi di produzione diversa. E' una storia emozionante, ambientata in un prossimo futuro in cui la boxe è diventata uno sport per robot,  ma è anche e soprattutto la storia di un rapporto tra un padre e un figlio, interpretati da Hugh Jackman ed il piccolo Dakota Goyo, ed infine una storia d’amore tra Jackman e la bellissima protagonista di Lost Evangeline Lilly. Avremmo voluto mostrare il film a  Riccione, ma i materiali definitivi non sono ancora pronti quindi presenteremo i primi 10 minuti in anteprima assoluta. Poi passiamo al 2012."

 

Non era prevista l'uscita di War Horse di Spielberg a fine dicembre?

"In un primo momento l’uscita di questo film era posizionata al 28 dicembre in day & date con gli Stati Uniti, ma poi abbiamo deciso di spostarci al 20 gennaio. War Horse è un film straordinario di un grandissimo regista, che racconta una bellissima storia di amicizia sullo sfondo della prima guerra mondiale, la cui uscita è perfetta per qualsiasi stagione. Lo abbiamo riposizionato in una data strategica, quattro giorni prima dell'annuncio delle Nomination. Comunque c'è un altro titolo in uscita a gennaio, il 4, anche questo in periodo post-natalizio, che è The Muppets, che segna il ritorno della simpaticissima rana Kermit con tutta la banda dei Muppets in una irriverente commedia."



Nel 2012 è prevista l'uscita di altri titoli molto importanti.

"Vorrei limitarmi a tre titoli, tre blockbuster in 3D in uscita nella prima parte dell'anno.

John Carter con cui Andrew Stanton, il regista Pixar di Wall-e e Nemo, esordisce nel live-action, ispirandosi  ai libri di Edgar Rice Burroughs, l'autore che ha ispirato Avatar e Star Wars. John Carter, che uscirà in day & date con gli Stati Uniti il 9 marzo, racconta la storia di un veterano della Guerra Civile che nascosto in una grotta per sfuggire agli indiani, si sveglia su un altro pianeta, dove diverrà protagonista di un’altra guerra civile: quella tra le diverse razze aliene che popolano il Pianeta Rosso.  Il successivo è The Avengers, primo titolo Marvel ad essere distribuito dalla Disney dopo l'acquisizione. Un film importantissimo dove ritroveremo tutti i supereroi Marvel: Iron Man, Captain America, Hulk e Thor in un'unica entusiasmante avventura.  Un appuntamento accuratamente preparato dalla Marvel che negli ultimi film ha inserito puntualmente la cross reference tra tutti i supereroi. Avangers segna finalmente per noi l' opportunità di lavorare sul brand Marvel. Anche il mondo del licensing Disney sta lavorando a questo appuntamento,  per creare un evento enorme in occasione dell’uscita, che in Italia avverrà 9 giorni prima degli Stati Uniti, il 25 aprile. Una nuova dimostrazione della fiducia e della credibilità che l’Italia si è guadagnata. Infine, il  27 giugno 2012, tra un anno esatto, sarà la volta di Brave, il prossimo lavoro della Pixar. È la storia di una principessa nella Scozia medievale, che alla vita di corte preferisce la foresta e la caccia con l'arco."


La Disney recentemente ha rivisto per un paio di titoli la durata delle window, creando una discussione con l'esercizio. Quale è la vostra posizione in questa materia?

"Noi non abbiamo una posizione prestabilita e rispettiamo la prassi di mercato. Ma chiediamo una certa flessibilità da parte dell’esercizio nel caso di iniziative particolari, come quando, ad esempio, per il bene del mercato, è necessario uscire una settimana prima, perché sulla stessa data escono due o tre film simili. D'altra parte il livello degli investimenti sia dal punto di vista produttivo che distributivo è così alto, che è fondamentale riuscire ad ottimizzare. Mi rendo conto che l’esercizio ha un’unica fonte di business, la sala, e che nel momento in cui accorci il periodo di sfruttamento ne potrebbe derivare in qualche caso un danno. Ma in Italia la tenitura dei film è talmente breve - la media è di due settimane e mezzo (rispetto alla media quasi doppia dell’Europa) che non si può dire che 14 settimane provochino un danno rispetto alle 15. Noi  chiediamo semplicemente un dialogo."


Pensa che il dialogo sia reso più difficile dal numero degli interlocutori.

"I due principali esercenti stanno raggiungendo quote di mercato importanti, e quindi sono loro il primo interlocutore del mercato. Ovviamente loro attuano una politica di tutela dei loro interessi, ed hanno una posizione più rigida rispetto agli altri. Ma la parola chiave è dialogo, come si conviene tra partner, come lo siamo a tutti gli effetti con gli esercenti."

 

Listino (tentative) Walt Disney
 

- Fright Night, 26 agosto

- Maga Martina 2, 21 ottobre

- Re Leone 3D, 11 novembre

- Real Steel, 25 novembre

- War Horse,  20 gennaio

- The Muppets, 4 gennaio

- John Carter 3D, 9 marzo

- The Avengers, 25 aprile

- Brave 3D, 27 giugno



 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA