questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Star Trek Reloaded - intervista a J.J. Abrams

16/04/2009

(Parigi) - "Quando mi è stato chiesto di produrre Star Trek sapevo che dovevamo concentrarci sulla storia dell'incontro tra Kirk e Spock e su questi due personaggi tanto interessanti ed iconici. Trovavo giusto che si dovesse ritornare alle origini di quello che questa serie aveva sempre significato per così tante persone." JJ Abrams, produttore e regista del film ispirato allo show televisivo creato quasi mezzo secolo da Gene Roddenberry è sempre stato consapevole di trovarsi davanti ad una sfida complessa: portare i non fans a vedere un film ispirato da una saga di cui lui stesso non è mai stato un grande appassionato. "Apprezzavo l'iconicità delle storie, l'ottimismo e il messaggio di pace e tolleranza." Spiega Abrams "Ma non riuscivo a relazionarmi con i personaggi. Per questo il mio lavoro è stato di restare fedele alla storia, rendendola, però, molto più 'accessibile' trascendendo la dicotomia 'fans - non fans'. Star Trek è un film per tutti."

 

Lei, però, ha radicalmente sconvolto l'universo trekkiano: distrugge il pianeta Vulcano, fa innamorare Spock e altera interamente la timeline di Star Trek_

E' vero: volevamo abbracciare in pieno l'amore dei fans per questa storia che va avanti da quaranta anni e 'riconoscere' tutto quello che ci è sempre piaciuto di questa saga. Chi vede, però, il film senza essere un fan può apprezzare le stesse cose. Non solo: Star Trek è stato pensato proprio per chi non è stato mai interessato da questa serie e, al tempo stesso, per chi la ama così tanto al punto da potere scoprire tantissimi dettagli di storie di cui aveva sentito parlare negli episodi, ma che non aveva mai visto.

 

 

Scritto da ADMIN
Tag: j j abrams
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA