questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Spie come noi - Duplicity, parlano i protagonisti

Interviste

16/04/2009

Duplicity, seconda regia di Tony Gilroy, dopo Michael Clayton è un film davvero notevole. Ottima sceneggiatura (a volte complessa, ma non vi preoccupate se non seguite tutti i passaggi, si tratta di spie e come direbbe Hitchcock è un Mac Guffin), eccellente cast (la coppia Clive Owen e Julia Roberts che funziona alla grande), buona regia e tanto garbo. Un film che profuma di altri tempi, rimanendo assolutamente contemporaneo. Mai una pistola, niente violenza (se non verbale, ma anche questa con classe), dialoghi scoppiettanti, due protagonisti con charm da vendere, un intrigo internazionale, un finale sorprendente, e un cast dove non c'è n'è uno fuori posto. E' un film di spionaggio quindi deve intrigarvi il genere, ma se così è accomodatevi, dal 10 aprile è nei cinema. Distribuisce Universal Pictures. Per non parlare poi delle location che spaziano da New York alle Bahamas, Roma, Londra, Dubai_ Owen ricorda Cary Grant e Julia Roberts (star era e star è rimasta, nonostante l'assenza da tempo dagli schermi, dato che è diventata madre di tre figli) Barbara Stanwyck. Infatti il suo cognome, nel film è Stenwick, in omaggio alla grande attrice. Oltre a tutto ciò Duplicity è anche una grande storia d'amore. Un amore fra due persone uguali, che sanno che sono compatibili al 100% perché fuori dall'ordinario. Ed è frustrante sapere che l'unica persona che puoi amare e che ti possa amare come tu vuoi, potresti perderla_

 

Scritto da ADMIN
Tag: duplicity
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA