questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Sotto tiro

Attualità

03/07/2007

La nostra intervista alla Signora Anna Gaetano, pubblicata sul primo numero di questo Daily, ha suscitato un clamore assordante. Se a pubblicarla fosse stato un grande quotidiano, come ad esempio il Corriere della Sera, sarebbe stato un autentico 'scoop'. Per noi è diventato un autogol, visto che il compito di un Daily è quello di raccontare a grandi linee la vita quotidiana di un grande Festival. E nel caso specifico, come nasce un grande Festival. Come succede, e chi frequenta i Festival Internazionali lo sa molto bene, a Venezia con Ciak Daily e Film Tv Daily, a Berlino e Cannes con Variety Daily ed altre dozzine di bollettini festivalieri. Tutte, come la nostra, pubblicazioni autonome e totalmente svincolate dai Festival di riferimento nelle scelte redazionali.
Certamente non pensavamo, e tantomeno lo cercavamo, di sollevare un polverone di siffatte dimensioni, quando abbiamo pubblicato l'intervista incriminata, che a nostro parere doveva essere un contributo informativo alla presentazione di un grande evento televisivo. Forse perchè siamo abituati, facendo questo mestiere di giornalisti cinematografici da qualche decina di anni, a vedere centinaia di film, più o meno biografici - esiste un vero e proprio genere chiamato 'biopic' - dove regolarmente la vita reale di grandi personaggi viene presa in prestito dal cinema per rielaborarla drammaticamente, con tutte le licenze artistiche che gli autori ritengono opportune. Sollevando puntualmente più che legittime proteste da parte di parenti, che non riconoscono nella scena i loro cari. La civilissima e assolutamente non polemica protesta della Sig.ra Gaetano - improvvidamente pubblicata da noi - è diventato su tutti i maggiori quotidiani  un attacco frontale alla Rai ed al Roma Fiction Fest. "Fiction & Polemiche" ha titolato il Corriere della Sera, con un articolo in cui vengono pubblicate una serie di grossolane illazioni che farebbero impallidire le presunte libertà che si è preso Marco Turco, il regista del film su Rino Gaetano. Cittiamo testualmente: "Ma l'aspetto più curioso della vicenda è che le critiche della sorella sono state pubblicate da Primissima, la rivista del Festival diretta da Felice Laudadio che è Direttore della manifestazione. E, tra le fila di Rai Fiction che produce il tv-movie, intitolato Rino Gaetano. Ma il cielo è sempre più blu" con la 'Ciao Ragazzi' di Claudia Mori, serpeggia un legittimo malcontento. Commenta qualcuno dei dirigenti: "Pubblicare un'intervista polemica nei confronti di un film che apre il festival, proprio sulla rivista del festival medesimo, è un'assurdità: o Laudadio è un incompetente oppure l'ha fatto apposta per fare clamore. Protesteremo." Il pezzo si commenta da solo. Chi l'ha scritto non si è nemmeno preso la briga di controllare il colophon pubblicato nel daily, dove si evince - a norma di legge - che il Direttore del Daily è il sottoscritto (e non il Sig. Laudadio) e che l'editore è Primissima Srl e non il Festival della Fiction. Con il quale, a parte una autorizzazione formale a distribuire il Daily, non abbiamo nessun grado di parentela. Forse, dopo questa vicenda, un alto grado di separazione. E di

Scritto da ADMIN
Tag: sotto tiro
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA