questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Si aprono oggi gli Incontri del Cinema d’Essai a Mantova

06/10/2009

Con otto delle diciotto anteprime in programma, in buona parte aperte al pubblico, si aprono domani per la prima volta a Mantova gli Incontri del Cinema d'Essai. Nel corso della manifestazione, organizzata dalla Fice (Federazione italiana dei cinema d'essai), verrà presentata, con anteprime, trailer e incontri, la prossima stagione di film d'essai a circa 400 tra esercenti cinematografici, produttori, distributori, artisti, operatori culturali e giornalisti.

Alla riuscita degli Incontri contribuiscono il Comune, la Provincia, e la Camera di Commercio di Mantova, la Fondazione Banca Agricola Mantovana, la Regione Lombardia e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il vicesindaco di Mantova, Paolo Gianolio, ha dichiarato: "Mi fa piacere che sia stata scelta Mantova per ospitare gli Incontri del Cinema d'Essai. La nostra città ha una vocazione culturale sempre più accentuata ed è capitale ormai affermata dei festival. Questo festival ha il merito di promuovere il cinema d'autore e di svolgere un ruolo sociale di aggregazione. Gli appuntamenti dei prossimi giorni saranno un'occasione per fare il punto sul cinema di riflessione e di qualità. Il Comune sta rivolgendo la massima attenzione a questo mondo. Mi auguro che la manifestazione abbia successo e di poter accogliere altre edizioni in futuro".

Anche il mantovano Paolo Protti, presidente dell'Anec, associazione nazionale esercenti cinema, manifesta la sua soddisfazione per il fatto che Mantova sia la sede della IX edizione degli Incontri del Cinema d'Essai: "Oltre ai numerosissimi ospiti - dice Protti - abbiamo registrato quest'anno ben 400 accrediti. Un vero e proprio successo che mi auguro possa ripetersi anche nei prossimi anni perché se gli Incontri sono una manifestazione itinerante (da Ravenna ad Asti), il mio augurio è che Mantova li possa ospitare anche per gli anni futuri".

Domani, nella prima giornata della manifestazione, saranno presentate, alla Multisala Ariston, le anteprime di "Non è ancora domani - La pivellina" di Tizza Covi & Rainer Frimmel, "Il canto delle spose" di Karin Albou, "Di me cosa ne sai" di Valerio Jalongo, "Il mio amico Eric" di Ken Loach. In collaborazione, per la prima volta, con la sezione Orizzonti, della Mostra del Cinema di Venezia, vengono inoltre presentati e aperti al pubblico: Io sono l'amore" di Luca Guadagnino (Multisala Ariston, h. 18,00), "Crush" di cinque giovani registi russi (Cinema Mignon, h. 18,00), "Il colore delle parole" di Marco Simon Puccioni (Mignon. h. 21,30). Sarà aperta al pubblico cittadino anche l'anteprima de "Lo spazio bianco" di Francesca Comencini (Multisala Ariston, ore 21,00).

Uno specifico spazio per i cortometraggi è curato dalla Fondazione Banca Agricola Mantovana e dalla Mantova Film Commission. Domani (Multisala Ariston, h. 16,00) saranno presentate, agli accreditati agli Incontri e al pubblico mantovano, le opere "Gli ospiti" di Hlajd Papadimitri, "Il primo giorno di lavoro" di Suela Demiri e "Oltre i confini" di Elvis Lule. A completare la selezione, il cortometraggio Il velo del regista mantovano Mario D'Anna.

Nel primo degli incontri professionali, che si svolgerà sempre domani alla Multisala Ariston, i professori Severino Salvemini e Fabrizio Montanari dell'Università Bocconi illustreranno i risultati dell'indagine "Dal world -of- mouth al word-of-mouse: esercenti e distributori alle prese con i nuovi media per promuovere lo spettacolo cinematografico", curata dalla Bocconi per Schermi di Qualità.

Nel corso degli Incontri del Cinema d'Essai, che si protrarranno fino a giovedì 8, sono anche previste la consegna dei Premi Fice ai film e agli artisti distintisi nella passata stagione, e le anticipazioni di tre nuovi film italiani in lavorazione, di cui saranno proiettate le prime immagini disponibili: mercoledì 7 tocca a "L'uomo che verrà", che sarà presentato dal regista Giorgio Diritti e dal produttore Simone Bachini, e a "Alza la testa", con il regista Alessandro Angelini. Entrambi i film sono in concorso al prossimo Festival di Roma. Giovedì è la volta di "Cosa voglio di più", con il regista Silvio Soldini e il produttore Lionello Cerri.

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA