questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Seth Rogen in divisa. Anteprima di ‘Observe and Report’

27/04/2009

Per la prima volta sbarbato e coi capelli a spazzola, l'attore offre una prestazione all'altezza delle sue precedenti, accompagnato da un cast in ottima forma. Il regista Jody Hill dirige una commedia ben congegnata, dimostrando di avere del talento, ma a volte stringendone troppo le redini.

 

Ronnie (Seth Rogen), capo della sicurezza in un centro commerciale deciso a diventare poliziotto, è innamorato di Brandi (Anna Faris), frivola commessa del negozio di cosmetici. Quando un esibizionista inizia a prendere d'assalto il centro commerciale, andando in giro ad aprire il classico impermeabile in faccia al gentil sesso, Ronnie è determinato ad acciuffare il maniaco per conquistare il cuore della ragazza e dimostrare finalmente di essere qualcuno.

 

 

Eccolo qua, Seth Rogen, il bravo ragazzaccio di Molto incinta, Strafumati, Zack and Miri make a porno (Kevin Smith, 2008; film che in Italia ancora non si è visto, ed è una lacuna, perché il geniale Kevin Smith di Clerks anche stavolta dispensa a profusione dialoghi e situazioni esilaranti ed epifanici... sessualmente ma non solo). C'eravamo abituati a riconoscerlo con quel casco di riccioli in testa, Seth Rogen, la barba più o meno lunga, i denti irregolari, a volte addolcito da un paio di occhiali: un incrocio tra un orsacchiottone di peluche, Bud Spencer e Jovanotti. Rimaniamo spiazzati, dunque, ritrovandolo così imberbe e coi capelli corti, anzi cortissimi, in divisa da guardia giurata in un centro commerciale; il sorriso stavolta è meno goliardico ma, mutatis mutandis, ugualmente tenero e birbante; il passaggio da un'espressione all'altra è repentino, un guizzo. Il suo personaggio è un buono che gioca a fare il duro, e ci riesce anche piuttosto bene quando vuole. Magari bluffando un po', magari andando troppo sopra le righe, ma con tutta l'onestà morale di cui è capace. Un buono che, quando s'incazza, sa come ci si deve comportare: siamo tutti col suo Ronnie nella scena in cui, determinato a difendere la povera, dolce Nell (Collette Wolfe), derisa e vessata dal suo superiore perché costretta su una sedia a rotelle, si precipita nel retro del fast food a dispensare una giustizia tanto brutale quanto efficace, sfogando vicariamente anche le frustrazioni sue. Come tutti i personaggi interpretati da Seth Rogen, anche Ronnie Barnhardt rimane impresso per quella particolare miscela di simpatia trascinante, baldanza, dolcezza sotto la scorza (neanche tanto spessa), alti e bassi di autostima, voglia di riscatto.

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA