questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Sergio Rubini e il suo nuovo film: Mi rifaccio vivo!

Attualità

13/07/2012

Dopo L'Uomo Nero girato nel 2009, l'attore e regista Sergio Rubini, torna da lunedì 16 luglio dietro la macchina da presa per il suo nuovo film dal titolo: Mi rifaccio vivo. Interpretato da Lillo, Neri Marcorè, Vanessa Incontrada e Margherita Buy.

 

Producono Fandango e Rai Cinema, mentre la sceneggiatura è frutto del lavoro di Rubini insieme a Carla Cavalluzzi e Umberto Marino.

 

Il film narra l’esilarante storia dell’imprenditore Biagio Bianchetti - interpretato da Lillo (di Lillo e Greg) - proprietario della BB magazzini e della sua eterna rivalità, cominciata sui banchi di scuola, con il fortunato e affascinante Ottone Di Valerio – interpretato da Neri Marcorè. Dopo una serie di disgraziati eventi, perseguitato dalla sfortuna e ormai a un passo dalla rovina, Biagio compie l’ultimo ed estremo gesto. Eppure qualcuno dall'Alto gli offre una seconda opportunità che lui decide di afferrare unicamente per vendicarsi e distruggere il suo antagonista nella vita e negli affari. Nelle disavventure tragicomiche che Biagio, tornato sulla terra sotto mentite spoglie, si troverà ad affrontare, sua moglie - interpretata da Vanessa Incontrada- e la stessa moglie di Ottone - a cui presta il volto Margherita Buy - saranno le complici ignare che riveleranno a Biagio la vera personalità di Ottone, non così vincente e scaltra come ama far apparire all’esterno. Sarà l’intervento di due eminenze grigie, il guru di Ottone, l’uomo a cui si ispira in ogni sua scelta, tale Dennis Rufino – interpretato da Emilio Solfrizzi- e la sua sensuale psicologa – interpretata da Valentina Cervi – ad offrire a Biagio l’opportunità di ribaltare la situazione. Il finale a sorpresa farà emergere una semplice verità che nessuno dei personaggi aveva mai preso prima in considerazione: per vincere bisognerà aiutarsi a vicenda.

 

Sergio Rubini firma la sua undicesima regia e torna a collaborare con Fandango, con la quale ha esordito, come regista, nel 1990 con il film La stazione e a cui sono seguiti La bionda (1992), il magnifico La Terra (2004).

 

Collaboratori storici di Rubini anche per questa nuova avventura da Fabio Cianchetti il direttore della fotografia, Roberto De Angelis la scenografia, Patrizia Chericoni firma i costumi e Angelo Nicolini il montaggio.

 

Nove le settimane di lavorazione previste. Il film sarà girato interamente a Roma.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA