questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Sean Penn ai suoi detrattori: che vi venga un cancro!

Attualità, Gossip, Personaggi

05/03/2010

La questione è vecchia e di lana caprina. Le star fanno beneficenza per farsi una scorta di (buona) pubblicità? Quanto sono sentiti questi loro costosi slanci umanitari e quanto invece sono calcolati? In base a questi piuttosto avvelenati argomenti alcuni giornalisti americani (gli stessi) attaccano puntualmente le star che si rendono responsabili di operazioni umanitarie. I bersagli più comuni sono la coppia Angelina Jolie - Brad Pitt, ma anche Sean Penn è molto gettonato, anche perché è molto esposto politicamente. Due settimane dopo il disastroso terremoto di Haiti in gennaio, Sean Penn ha noleggiato un aereo ed ha portato nella sfortunata isola a sue spese 11 medici ed un ospedale da campo per dare un aiuto alle associazioni internazionali già presenti sull'isola e portare un pò di sollievo alle migliaia di feriti. A distanza di qualche giorno è partita anche la Jolie, che ha portato all'associazione SOS NGO Village for children di Port-au-Prince e all'ospedale locale di Medici senza frontiere un assegno di 1 milione di dollari donato da lei e dal marito Brad Pitt. Apriti cielo. Le critiche sono partite immediatamente. Un articolo ha addirittura ritirato fuori la vicenda dei disastrosi rapporti con il padre Billy Bob Thornton, affermando che lei era andata ad Haiti non solo per farsi pubblicità, ma anche per esorcizzare la sua cattiva coscienza. Stesso trattamento per Penn con il commento che "è perlomeno ipocrita il comportamento di una star che denuncia ingiustizie e poi se ne torna nella sua villa milionaria".

Penn, battagliero come sempre, ha riposto. In una intervista con il notiziario della Cbs Sunday Morning, ha detto: "Lei voleva chiedermi se io mi auguro che questi signori muoiano di un cancro rettale? Si. Ma non spenderò altre energie per questa storia."

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA