questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Sean Bean

08/02/2006

Dottor Jekyll & Mr.Bean
Intervista a Sean Bean


Attore attivissimo e quasi sempre in ruoli da nemico del protagonista: su tutti Boromir ne Il Signore degli Anelli, Alec Trevelyan in 007 Goldeneye, Sean Bean sembra dare una svolta alla sua carriera con North Country – La storia di Josey in cui – finalmente – interpreta non più un cattivo, ma un personaggio positivo al centro di una storia in cui gli uomini non fanno certo una bella figura. Nato a Sheffield in Gran Bretagna, Bean è tra i protagonisti del prossimo Silent Hill tratto dal famoso videogioco e diretto dal regista de Il patto dei lupi Christophe Gans.  
Dopo Flightplan lei è diventato – finalmente – buono sullo schermo: anche in questo film, nonostante una certa ambiguità, lei dà vita ad un personaggio positivo…
E' soprattutto un uomo che si è evoluto rispetto ai suoi concittadini. La sua natura sensibile e compassionevole ha fatto sì che non cedesse al ricatto collettivo dell'intera comunità e si comportasse secondo la sua coscienza. Credo che North Country, per me rappresenti un'ottima opportunità per rompere la catena che mi circonda e tentare di mostrare un altro aspetto della mia recitazione. In più era interessante esplorare una storia vera in cui le donne sono diventate vittima di una catena di molestie e vergogne perpetrate a loro danno dai colleghi minatori maschi.
Le ha lavorato nella fabbrica di suo padre prima di fare l'attore. Questo film l'ha riportata indietro?
In un certo senso sì. Sheffield era una città che basava quasi tutta la sua economia sulla lavorazione dell'acciaio. Mio padre era un tornitore e così – dopo la scuola nei primi anni Settanta – andavo sempre a trovarlo e a lavorare un po' con lui per imparare il mestiere. Era un ambiente maschile: non c'erano donne e quando una passava per strada partivano fischi e saluti come se non ne avessero mai vista un'altra prima...ma era una così innocente. Quando sono andato in Minnesota per il film ho riconosciuto molte tracce di quei comportamenti che ho conosciuto durante la mia gioventù.

Scritto da ADMIN
Tag: sean bean
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA