questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Scary Movie 5 vince al botteghino

Attualità, Box Office

22/04/2013

Il duello tra la parodia horror Scary Movie 5 ed il thriller ambientato alla Casa Bianca Attacco al potere, già preannunciato dagli esordi di giovedì scorso, è stato vinto di misura dal primo titolo che ha realizzato 1,5 milioni dd una buona media per schermo di 3.600 euro. Attacco al potere è secondo con 1,3 milioni ed una media per schermo superiore di 3.800 euro. Ma sono tre i titoli ad aver superato il milione di euro nel fine settimana: il fantathriller con Tom Cruise Oblivion, uscito lo scorso week end, segue in terza posizione con 1 milione di euro (media per schermo di 2mila euro) con un totale in undici giorni di 3 milioni. Niente di eccezionale si dirà, ma molto meglio della scorsa settimana in cui solo un titolo, Oblivion appunto, era riuscito a superare la soglia del milione di euro. Questo fatto ha contribuito a risollevare il botteghino che nel suo complesso è cresciuto del 22% rispetto allo scorso fine settimana (giov-dom). Ma veniamo alle dolenti note, che non solo non mancano, ma sono piuttosto numerose, visti gli incassi deludenti di quasi tutti gli altri, e sono tanti, titoli esordienti. Dopo questi tre titoli il box office sembra sprofondare scendendo a 430mila euro con il quarto classificato la commedia con Brignano 'cassamortaro senza lavoro' già uscita la settimana scorsa che in undici giorni ha totalizzato 1,2 milioni di euro. Scende in quinta posizione  il teen movie Bianca come il latte, rossa come il sangue che  alla terza settimana incassa 416mila euro totalizzando 2,7 milioni, seguito in sesta dagli inossidabili Croods che veleggiano verso gli 11 milioni. In settima posizione un altro esordiente, la love story delle larghe intese Passione sinistra, con 351mila euro ad una media tutt'altro che rassicurante di 1.200 euro per schermo. Seguono altri due titoli usciti nelle settimane scorse ovvero Come un tuono e Benvenuto Presidente con 1,8  e 8,2 milioni complessivi rispettivamente, e finalmente in decima e undicesima posizione ritroviamo altri due esordienti, due dei meno peggio: Nella casa di Ozon con 219mila euro, ad una media di 2800 euro per schermo, seguito in undicesima da Treno di notte per Lisbona con 144mila euro (media di 2.400 euro). Per trovare gli altri esordienti, in particolare gli altri due titoli italiani usciti giovedì scorso, bisogna scendere in ventunesima posizione per trovare prima la commedia di Marco Tartaglia Sono un pirata, sono un signore che ha incassato 28mila euro ad una media inferiore ai 500 euro per schermo, mentre Razzabastarda esordio registico di Alessandro Gassman è ventiduesìma con 24mila euro (media di 330 euro).

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA