questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Scandalo animali maltrattati ad Hollywood

Attualità

30/11/2013

Non parlarne con nessuno, specialmente in ufficio. Ho dovuto minimizzare questo ca**o di fatto” ha scritto in un’email Gina Johnson, supervisore nonché responsabile dell’AHA, American Humane Association, riguardo all’inchiesta choc della rivista Hollywood Reporter sul maltrattamento delle tigre King all’interno del film Vita di Pi.

Infatti l’animale avrebbe rischiato di annegare in una scena del film visionario e poetico di Ang Lee, ma i primi che se ne sarebbero dovuti preoccupare, ovvero il personale dell’AHA che si occupa proprio della tutela degli animali in tali circostanze, ha chiuso un occhio ed è stata presa con le mani nella marmellata, come scrive il sito di Yahoo.  Gina Johnson, in particolare, si è ritrovata al centro dell’inchiesta, poiché avrebbe permesso lo sfruttamento della grossa tigre in quanto legata da una relazione intima con uno dei produttori del film. Anche se l’American Humane Association non ha rilasciato comunicati stampa sulla faccenda, la Johnson si è dimessa, facendosi da parte e ammettendo quindi la sua colpa. Tuttavia la Fox, che ha prodotto e distribuito il film, si è difesa dalle accuse, sottolineando che l’animale non ha mai rischiato di annegare e non ha subito alcun tipo di maltrattamento. King, la tigre del bengala, co-protagonista del giovane Suraj Sharma, è stata in parte ricostruita in CG e in parte è stata presente sul set, quando il computer non era in grado di rendere l’animale sulla scena in maniera verosimile e professionale. Nella scena di nuoto sotto accusa, si vede l’animale in difficoltà mentre tenta di risalire a bordo della scialuppa dispersa nell’immensità dell’oceano e alla fine viene recuperata da Pi attraverso una corda. Purtroppo, nonostante l’avvertimento che spesso leggiamo nei titoli di testa o di coda di alcuni film “In questo film non è stato maltrattato nessun animale…”, Vita di Pi non è l’unico caso di questo genere. 

Durante i giorni di riprese de I Pirati dei Caraibi, in cui molte scene erano caratterizzate da forti esplosioni, sono stati ritrovati in mare decine di pesci senza vita. Sul set del primo capitolo de Il Signore degli Anelli invece, ben 27 sarebbero gli animali che hanno perso la vita, tra cui pecore e capre, per disidratazione e spossatezza, o annegamento. Nel film Le Cronache di Narnia ricordiamo la presenza di numerosi cavalli, presenti quasi in ogni scena, e ben 14 sarebbero stati seriamente feriti. Ancora due cavalli sono morti misteriosamente sul set di Flicka - Uno spirito libero. Gli elefanti sono abituati a severi allenamenti quando si trovano a far parte di un circo, ma anche al cinema, quando diventano protagonisti come l’elefantessa Tai in Come L’Aqua per gli elefanti, subiscono maltrattamenti dagli allenatori. Robert Pattinson e Reese Witherspoon, protagonisti di questo film, si sarebbero pronunciati all’oscuro di questa triste verità. Questi sono solo alcuni fatti accaduti che denunciano il problema del maltrattamento degli animali a Hollywood, nonostante le varie associazioni ed enti che dovrebbero tutelarli e controllare che sia assicurata la loro incolumità. Speriamo che in futuro accadano sempre meno cose del genere.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA