questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Russell Crowe il mio Robin Hood sbarca a Cannes

Attualità, Interviste

02/04/2010


E’ stato presentato negli Usa Robin Hood diretto da Ridley Scott e interpretto da Russell Crowe insieme a Cate Blanchett, Max Von Sydow, William Hurt, Matthew Macfayden, Danny Huston, Léa Seydux. Come riporta oggi Il Corriere della Sera che ha intervistato protagonista e attore, Crowe si dice emozionato di ritornare ad aprire il Festival di Cannes dopo I duellanti quando ancora era un ragazzo. Sono infatti passati 33anni da quel film ma Russell il 12 maggio inaugurerà il Festival di Cinema più importante del mondo con un film al quale tiene particolarmente. “E la storia – dice Croweè la mia passione. Robin Hood è un personaggio emblematico, che nel mondo di oggi – sovrappopolato e volgarmente globalizzato da piccole e spesso squallide leggende metropolitane – non potrebbero esistere né tantomeno esercitare un’influenza sull’immaginazione popolare. E’ un film che ho fortemente voluto, perseguendolo con diverse riscritture del copione ed allontanandomi il più possibile dalle pellicole del passato”. “Non voglio fare collegamenti tra Robin, il Medioevo e il mondo di oggi - continua Crowema tengo ad un concetto: tra i poteri, sempre più confusi e sporchi, della politica e delle religioni, mi pare importantissimo rilanciare il significato della foresta di Sherwood”.
Ridley Scott
afferma: “Adoro lavorare con Rusell con lui c’è una intesa pazzesca, da sempre. Per questo film si è impegnato moltissimo, è dimagrito, grazie al duro lavoro di training che gli ho imposto tra allenamenti con l’arco, cavalcate e scene appassionanti con Cate, perché il film è anche una complessa storia d’amore tra Robin e la sua Marian, che sposerà, ma diversi anni dopo il loro primo incontro. Russell è un attore anche molto fisico e la sua naturale sensualità mi è servita per scavare nel personaggio, nella sua complessità, nei travagli del suo passato. Robin non è solo un uomo che rubava ai ricchi per dare ai poveri e io non ho voluto manipolarlo con stereotipi ideologici. Mi interessava parlare di un individuo contrario al concetto stesso del binomio potere- corruzione”. “Sono fiero – prosegue il registadi tutto il cast. A cominciare da Willliam Hurt che è un infido William Marshall, a Matthew Macfayden che fa lo Sceriffo di Nottingham, da Danny Huston ovvero un magnifico Re Riccardo, alla brava Léa Seydux, la Principessa Isabella. Ed è stato straordinario parlare durante le riprese con Eileen Atkins, un’attrice leggendaria: la sua Eleonora D’Aquitania ha momenti centrali in un film che nel suo arco narrativo, tra il 1199 e il 1215, non trascurava le donne, co-protagonista della vita e della Storia”. Ricordiamo che Robin Hood, costato 130 milioni di dollari, avrà una anteprima riservata per la stampa a Londra in anticipo su Cannes e uscirà in Italia il 14 maggio distribuito da Universal Pictures. Chiosa Scott: “Tutto è radicato nella mia Inghilterra (quindi era doveroso la Prémiere a Londra), dove abbiamo costruito il villaggio di Nottingham interi spaccati del XIII secolo. La povertà estrema di alcune zone è un elemento chiave di questa storia”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA