questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Rondi visto da vicino

09/02/2009

"Gianluigi Rondi è un punto di riferimento del cinema internazionale ed è una colonna del cinema italiano. Quello che Gianluigi ha fatto per il cinema del nostro paese, resterà nella cultura italiana." Così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta partecipando alla presentazione di Rondi visto da vicino - conversazioni con Simone Casavecchia pubblicato dalle Edizioni Sabinae e presentato presso la libreria dell'Auditorium a Roma ha celebrato il lavoro del critico de Il Tempo di cui lo stesso Letta divenne Direttore nel 1973. Il volume è una lunga conversazione con il decano dei critici cinematografici italiani che si racconta partendo dalla propria infanzia, arrivando al quel Festival Internazionale del Film di Roma che lo vede Presidente. Gian Luigi Rondi, sollecitato da Simone Casavecchia, parla della sua vita, del suo impegno nel cinema, della sua carriera di critico cinematografico, dei Festival che ha diretto e quelli che ha creato. Alla presentazione del volume sono intervenuti anche il regista Giuliano Montaldo, Carlo Verdone e la grande amica di sempre Gina Lollobrigida. A chi gli chiede che cosa si attende oggi dal cinema italiano di domani, Rondi, avvolto nella sua immancabile sciarpa bianca, risponde con determinazione e fiducia: "Mi aspetto ancora molto dal cinema italiano. Sono felice di avere vissuto un grande stagione con Fellini, Pasolini e tantissimi altri nomi. Al tempo stesso, però, sono certo che il domani ci riserva delle sorprese che non devono permetterci di indulgere nella malinconia del passato. Ci aspetta ancora un futuro altrettanto importante."

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA