questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Roma: Un Festival nel segno delle nuove tecnologie

Attualità

30/09/2010

Tutte le location del Festival Internazionale del Film di Roma: Sala Santa Cecilia, Sala Sinopoli, Sala Petrassi, Teatro Studio, Sala Studio 3, Salacinema Alitalia e Salacinema Lotto, saranno equipaggiate con le nuove tecnologie di proiezione digitale D.Cinema e sistema di visione 3D stereoscopico. Naturalmente ogni struttura sarà dotata anche di un sistema di proiezione tradizionale per le opere in pellicola.

Per la prima volta alla Sala Santa Cecilia sarà proiettato un film in 3D, Winx Club 3D – Magica Avventura, su uno schermo di oltre 20 metri mediante uno speciale allestimento tecnico basato sull’utilizzo simultaneo di due proiettori al fine di aumentare la luminosità e la qualità delle immagini.

Tutti i prodotti per la proiezione e l’audio saranno forniti da Cinemeccanica S.p.a., partner tecnico del Festival e azienda leader mondiale nel settore, mentre l’installazione, il controllo e la gestione dei sistemi sarà come sempre coordinata e diretta dal capo del progetto tecnico Pino Chiodo.

Per le sale interne all’Auditorium sarà preventivamente adottato il consueto trattamento acustico particolare, basato su soluzioni mirate di pannellature fonoasssorbenti, in parte basculanti e in parte removibili, studiato e progettato da Pino Chiodo fin dalla prima edizione del Festival per rendere questi spazi ottimali, non solo per la musica ma anche per il grande Cinema.

L’edizione 2010 del Festival vedrà inoltre la conferma e il consolidamento di alcuni servizi che migliorano l’offerta per il pubblico, già sperimentati lo scorso anno con successo. Un team di tecnici provvederà a riconventire su file alta definizione D.Cinema tutte le opere cinematografiche che perverranno al Festival in un formato diverso dal 2K, per  garantire l’uniformità e l’alta qualità delle immagini.

Infine è previsto in alcune sale un servizio speciale per i diversamente abili. Per i non vedenti sarà possibile ascoltare in cuffia lo speakeraggio con la narrazione delle scene del film, mentre per chi ha problemi di udito sarà possibile vedere i film sottotitolati oppure, a seconda dei casi, usufruire di un sistema di ascolto a tecnologia avanzata che consente di interfacciare i segnali audio delle colonne sonore con gli apparecchi di protesi acustica.

Queste le cifre dell’organizzazione tecnica:
Installazione delle tecnologie e allestimento acustico delle sale: oltre 70 tecnici addetti.
Espletamento delle funzioni, gestione e controllo dei sistemi per tutta la durata del Festival:
20 proiezionisti.
Servizi di montaggio film in pellicola: 10 tecnici
Gestione sistemi proiezione D. Cinema (Cinema Digitale): 12 tecnici
Settore audio: 12 tecnici
Servizio di pre-produzione e di conversione digitale delle opere : 8 tecnici
Servizio di movimentazione dei materiali in pellicola: 10 addetti
In totale quindi saranno impegnate oltre 140 persone.

VAI AL SITO DEL FESTIVAL

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA