questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Roma 2011, Nikki Reed e Jackson Rathbone parlano di The Twilight saga: Breaking Dawn parte I

Attualità, Personaggi

30/10/2011

(Roma) Dopo la proiezione riservata alla stampa sono arrivati questa mattina al Festival di Roma Jacksone Rathbone e Nikki Reed, due dei vampiri di casa Cullen, pronti a promuovere l'uscita imminente di The Twilight saga: Breaking Dawn parte I, in arrivo il 16 Novembre. Le fan in attesa di una comparsata di Robert Pattinson e Kristen Stewart assisteranno però oggi ad una piccola proiezione di quindici minuti con alcune scene del nuovo film e alcune dichiarazioni del cast. Cosa accadrà in questo nuovo capitolo della saga? Edward e Bella convoleranno a giuste nozze? Come ampiamente anticipato dai trailer e dalle sinossi diffuse ad oggi, la risposta è sì, i due si sposeranno con la benedizione dell'intero clan Cullen e con buona pace di papà Charlie, spezzando il cuore del lupacchiotto Jacob. La gravidanza inaspettata della giovane però porterà conseguenze sia per la famiglia di vampiri che per il clan dei licantropi, essendo la misteriosa creatura portata in grembo da Bella, vista come una terribile minaccia. Molto disponibili e cordiali Rathbone e Reed hanno parlato a lungo della pellicola e di cosa si aspettano per il loro futro. Lui interpreta Jasper, compagno della veggente Alice ed esperto nella lotta con i vampiri neonati, lei è invece la bizzosa Rosalie, l'unica della famiglia Cullen a detestare Bella vista la sua decisione di rinunciare alla mortalità e alla possibilità di avere una vita normale, cosa che a lei è stata negata.

In questo capitolo ci addentriamo in argomenti più adulti, come il matrimonio, la famiglia, la maternità. Come sono cresciuti i vostri personaggi? Rathbone: “L'evoluzione dei personaggi va va avanti ormai da tre anni. Questo capitolo, sarà più dark, i temi sono più maturi”. Reed: “In questo episodio siamo davvero una famiglia, non più entità distinte, per me è stato bello rappresentare l'unico punto fermo per Bella quando durante la gravidanza nessuno appoggia la sua decisione”. E' difficile lavorare ogni volta con un regista diverso? Rathbone: “ E' stato divertente perchè ogni regista porta il suo stile e possiamo imparare e crescere avendo ogni volta un nuovo leader. La presenza di Stephenie Meyer sul set in veste anche di produttrice è stata fondamentale”. Reed: “è stato interessante, perchè trattandosi di una serie tratta da libri molte cose erano già indicate, ma con l'arrivo di un nuovo regista, ogni volta potevamo assorbire cose nuove. I registi vi hanno chiesto consigli sui personaggi? Rathbone: “Tutti i registi sono stati fantastici hanno creato i personaggi con noi. Noi interpretiamo i gemelli della famiglia Cullen. Bill Condon ci ha fatto analizzare la divisione dei libri in due film e molto spesso mi ha chiesto cosa pensassi e cosa secondo me doveva fare Jasper”. Reed: “ Io ho avuto un'esperienza diversa, nel senso che molto spesso ero io a correre dai registi in cerca di risposte. Condon mi ha dato tutto ciò che mi serviva nonostante in questo film dovesse dirigere trenta attori. Ero molto confusa perchè temevo che la transizione di Rosalie in un verso più positivo potesse sembrare non ben approfondita, perchè il film è incentrato su Edward e Bella”.

E' un'artista molto versatile la Reed, vista nella serie tv The O.C nella quale recitava anche Rathborne, deve la popolarità anche al film Thirteen. E' anche una sceneggiatrice e regista di video musicali e spera di poter proseguire su questa strada. Dello stesso avviso anche Rathbone che è anche produttore e chitarrista della band 100 Monkeys (“molta della sua popolarità la devo alla saga di Twilight”, ha spiegato divertito).“Come attore, artista, intrattenitore, ringrazio Dio ogni giorno, è affascinante per me, poter fare quello che faccio ogni giorno – dice l'attore - Mi sento più a mio agio da artista che non da essere umano”. Questo film è incentrato su Bella ed Edward. Qual'è il rapporto con Pattinson e Stewart ed il resto del cast? Rathbone: “ Siamo tutti cresciuti insieme abbiamo fatto famiglia tra di noi. Ci sono tante speculazioni sugli artisti e conosco le persone che fanno parte del cast come esseri umani e non come attori e sono tutti fantastici. Mi piace fare il tour con Nikki, la prima volta che ci siamo visti era su un volo aereo e io litigavo con la hostess per portare la chitarra. Nikki mi ha difeso, e da lì siamo diventati amici”. Reed: “E' molto bello quello che hai detto (ride)”. Rathbone: “ Tu sei bella”. Reed: “Le cose sono cambiate rispetto all'inizio ovviamente perchè all'inizio eravamo degli sconosciuti che cenavano insieme e facevano famiglia tra di loro, ma con la fama è normale che ci si veda di meno”. “E' comunque importante operare una separazione tra vita privata e pubblica – prosegue la Reed - perchè si diventa famosi dalla mattina alla sera, è importante ricordarsi che la fama può finire in qualsiasi momento”.

Rosalie cosa pensa quando Bella le chiede aiuto? “ La Meyer non lo ha scritto, ma credo che Rosalie volesse sentirsi necessaria. Presumo che lei diventi tutto per Bella perchè è l'unica che rimane accanto a lei. Non ho ancora visto il film e dal libro alla sceneggiatura le cose cambiano ,ma c'erano molti momenti belli tra Kristen e me è stato bello avere questo scambio. Eclipse si è chiuso con un aria grigia rispetto al rapporto con Bella, spero che si veda la transizione del mio personaggio". Vista la fioritura di letteratura teen siete appassionati del genere? Quale franchise vi piace, partecipereste ad un altro genere simile? Rathbone: “ Io ho appena prodotto una serie web per giovani, io e Nikki abbiamo lavorato in O.C., cerchiamo di raggiungere un pubblico giovane su formati nuovi, perchè i giovani sono il futuro del mondo, ma anche il futuro dell'arte. Stanno facendo Hunger games ed un nuovo Percy Jackson, io accetterei, lo trovo affascinante. Della stessa opinione anche la Reed “Se fosseun qualcosa che mi appassiona accetterei – dice - è incredibile vedere cosa possono fare i nostri giovani e questo mi fa sentire vecchia. Credo tu debba fare quello che credi senza pensare a cosa ti darebbe più successo”.

Infine la domanda più temuta, quella sulla quale da sempre i protagonisti di saghe del genere si pongono e che crediamo riguardi anche i protagonisti dell'ormai concluso Harry Potter. Ora che la serie sta finendo, avete paura che il pubblico vi identifichi troppo con i vostri personaggi? Avete paura di non trovare altre strade? Io ho la sensazione di essere fortunata perchè non sono Rosalie – inizia a spiegare la Reed - e spero che questa cosa non mi nuocia, questa serie ha avuto tanto successo, io spero che la gente venga a vedermi per quello che farò”. “Sono d'accordo – conclude Rathbone - la popolarità di questa serie viene fuori anche quando suono con la mia band, mi ha portato molta popolarità.Mi auguro che nn colpisca o influenzi le nostre carriere ma è una cosa da accettare, io accetto lati positivi e negativi. Mio padre dice sempre 'spera nel meglio preparati al peggio'. E' un uomo molto intelligente".

Prodotto dalla Summit Entertainment e distribuito dalla Eagle PicturesThe Twilight Saga: Breaking Dawn sarà nelle sale il 16 Novembre 201. Per la seconda ed ultima parte invece dovremmo aspettare il 2012.

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA