questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Richard Fox Commendatore della Repubblica

18/11/2008

Richard Fox, vicepresidente esecutivo di Warner Bros. International è stato insignito dal sottosegretario della Presidenza del Consiglio Gianni Letta del titolo di Commendatore dell'ordine al merito della Repubblica italiana.
La cerimonia si è svolta ieri sera a Palazzo Chigi alla presenza di numerose personalità del mondo del cinema, da Gian Luigi Rondi a Carlo Verdone.

"Continuerò ad essere vicino al cinema italiano - ha detto Fox - perché è da sempre motivo di grande soddisfazione per lui".

L' Ordine al Merito della Repubblica Italiana viene conferito dal Presidente della Repubblica Italiana a quei cittadini italiani o stranieri che hanno operato significativamente nella promozione della Società italiana attraverso letteratura,  economia, servizi sociali e pubblici, attività filantropiche e umanitarie.  Tra i personaggi insigniti di questa prestigiosa onoreficenza Carlo Verdone, Giuseppe Tornatore, Giorgio Armani, Luciano Benetton, Michael Schumacher, Pedro Almódovar and Luca Cordero di Montezemolo.


Fox è stato prescelto per il suo impegno di una vita a favore della diversità culturale, che si è tradotto concretamente a livello internazionale nell'industria cinematografica ed in particolare nel contributo allo sviluppo della produzione italiana.
Dal 1992, Fox ha supervisionato le co-produzioni, acquisizioni, marketing e distribuzione dei film 'locali' in più di 20 territori, per conto della Warner Bros. Entertainment. Sotto la sua guida Warner Bros. ha coprodotto in Italia alcuni film di grande successo come "Romanzo Criminale", "Mio Fratello è figlio unico," e "Giorni e Nuovole," mentre in Spagna ha coprodotto tutti gli ultimi film di  Pedro Almodóvar  "Talk to Her," "Bad Education" e "Volver" ed il prossimo "Los Abrozos rotos" ed infine in Francia "Un Long Dimanche De Fiancailles" di Jean-Pierre Jeunet (che è stato il film più largamente distribuito all'estero nella storia del cinema francese).

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA