questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ribelle – The Brave, incontro con il regista Mark Andrews!

Attualità, Conferenze stampa, Interviste

04/09/2012

Non è un segreto che la Pixar punti moltissimo su questo film. Di Ribelle - The Brave abbiamo sentito tanto parlare già durante le Giornate di Cinema di Sorrento e adesso anche a Riccione, per voce del bravo John Lasseter.

Qualche mese fa, il regista del film Marc Andrews, accompagnato dalla produttrice Katherine Safrian e dalla cantante Noemi, interprete di alcuni brani della colonna sonora italiana, ci ha parlato della pellicola di animazione, primo lungometraggio Pixar dedicato interamente ad una figura femminile, nei frastagliati paesaggi della Scozia. Merida è una indomita principessa scozzese, abile con l’arco e allergica alle formalità di corte. Dopo aver infranto alcune tradizioni del suo regno, la ragazza genera un caos tale da costringerla a partire per un viaggio alla ricerca di una saggia strega che la aiuti a sistemare la situazione…

Un lavoro lunghissimo quello di Andrews durato ben sei anni.

Il lavoro finale è quello che si era prefissato all’inizio o ha dovuto apportare numerose modifiche in corso d’opera? Sicuramente abbiamo apportato molte modifiche, anche perché per me, come anche per Katherine si è trattata di un’esperienza di vita, che ha cambiato anche noi negli anni.

Ribelle come nasce e in cosa è diverso dai film Pixar precedenti? L’idea della storia è stata della co-regista Brenda Chapman, che si è ispirata alla sua esperienza personale con la figlia. La storia di Merida è anche quella del rapporto con sua madre, dello scontro di due personalità, cosa vissuta da Brenda con la figlia, una piccola ribelle appunto. Poi il film è ambientato nei paesaggi scozzesi, non semplici da realizzare con acqua, alberi, nebbia. Da un punto di vista tecnologico abbiamo ristudiato tutto, anche i software, cercando di fare un lavoro di rimodernazione.

Il messaggio del film qual è? Innanzitutto volevamo che fosse una pellicola per tutti e non solo un film per bambini, ma che potesse davvero impartire una lezione, è un viaggio, quello di una ragazza che deve trovare se stessa, lavorando sul suo egoismo. Il film ha tanti momenti bui, ma siamo sempre Pixar (ride), quindi è bilanciato anche dalla commedia.

Ribelle, come anche i capelli della principessa Merida, dei quali si parla tanto. Come sono stati realizzati? Dobbiamo ringraziare i realizzatori. I capelli di Merida dovevano comunicare la sua natura indomita, prima ancora che lei parlasse. Abbiamo mostrato al nostro team i disegni di ciò che avevamo in mente e loro sono stati bravissimi, hanno impiegato due anni solo per questo. Li abbiamo studiati nel complesso, poi ci siamo concentrati su come dovevano ondeggiare e su come sarebbero stati da bagnati.

Ribelle è il primo lungometraggio Pixar interamente dedicato ad una figura femminile, diversa dalle principesse Disney. Non è presente la storia d’amore….Questo perché volevamo fare qualcosa di diverso, parlare di una giovane che non deve necessariamente essere salvata da qualcuno o sposarsi per essere completa. Qui parliamo del rapporto tra due generazioni, la sua e quella della mamma, e la priorità era il suo viaggio personale.

In molti hanno colto nel film delle similitudini con l’animazione dello Studio Ghibli. Ci piacciono molto le loro opere e ci ispirano, qui c’è solo una citazione di Porco Rosso, il resto sono forse citazioni involontarie.

Noemi, oltre al colore dei capelli, cosa hai in comune con il personaggio? Eh ma io i capelli rossi ce li ho da prima (ride rivolgendosi ad Andrews, ‘I was the first!’). E’ simile a me caratterialmente, mi ci sono ritrovata anche nel rapporto con mia madre.

E’ la prima volta che sei alle prese con una colonna sonora. Cosa puoi dirci di questa esperienza? Mi sono divertita molto, mi sono sentita stimolata, le musiche hanno sonorità alle quali non sono abituata. Anche il modo di lavorare è stato interessante, perché avevo la possibilità di vedere le immagini dove la musica sarebbe stata montata, proprio mentre cantavo, e questo mi ha dato la possibilità di immergermi completamente nella storia.

 

Distribuito da Disney Italia, il film sarà nelle nostre sale il 5 Settembre.

 

 

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA