questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

RaiCinema tra Bellocchio e Tarantino

Attualità, Personaggi, Trade

22/06/2015

In una affollata presentazione alla Casa del Cinema di Roma l’AD di RaiCinema Paolo Del Brocco ha illustrato le strategie editoriali della società, svelando il prossimo listino che abbraccia sia il secondo semestre del 2015 che buona parte del 2016. 

Prima realtà distributiva italiana tramite 01 Distribution, con una quota di mercato tra il 12 e il 13%, è la terza come fatturato dopo due major come Warner e Universal. Risultati raggiunti con un listino composto all’80% da film italiani, di cui la maggior parte film d’autore e di qualità. 

Oggi Rai Cinema contribuisce a realizzare oltre 50 film l’anno. Parte di questi compare nel listino 01, un’altra parte arriva nelle sale grazie ad altri distributori indipendenti, come Lucky Red, Bim, Fandango, Eagle Pictures, Good Films, Teodora, Bolero, Officine Ubu, Microcinema, Cinecittà Luce. Tutto ciò nella logica di aprire il mercato e dare opportunità anche ad altri distributori. 

Nel biennio 2014-2015 Rai Cinema ha contribuito a realizzare 115 film per un investimento complessivo di oltre 135 milioni di Euro. Di questi, 45 film tra opere prime e seconde e 70 documentari.

Dopo i numeri (76 milioni di euro fatturati nel 2014), si passa alla presentazione del listino 2015-2016. 28 titoli, divisi tra opere prime e seconde, cinema d’autore, commedie e prodotti internazionali. Tra le opere prime e seconde figurano: il nuovo film di Pif In guerra per amore, Un paese quasi perfetto di Massimo Gaudioso, Suburra di Stefano Sollima, al secondo lavoro per il cinema dopo A.C.A.B. e dopo le serie tv ormai culto di Romanzo Criminale e Gomorra, Smetto quando voglio 2, sequel del successo di Sydney Sibilia, il thriller Alaska di Claudio Cupellini, con Elio Germano e Poli Opposti di Max Croci, con la coppia più improbabile che si possa immaginare, formata da Luca Argentero e Sarah Felberbaum, lui terapista di coppia, lei un avvocato divorzista. 

Straordinariamente ricca la sezione Cinema d’autore, a partire da Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio, La Corrispondenza di Tornatore con Jeremy Irons e Olga Kurylenko, La pazza gioia di Virzì e Padri e Figlie di Muccino con Russell Crowe, dei quali sono stati mostratin trailer o contributi video, e di cui fanno parte inoltre Non ti avevo visto bene di Cristina Comencini, Le confessioni di Roberto Andò con Toni Servillo, Daniel Auteuil e Lambert Wilson e Rosso Istanbul di Ferzan Ozpetek

Meno autorale ma estremamente ricca anche la sezione ‘commedie’ a cominciare dal Pieraccioni natalizio  ovvero Il professor Cenerentolo, in uscita il 10 dicembre, che impegnato nelle riprese, ha  inviato una divertente clip. Presenti e pimpanti invece Massimiliano Bruno e Paola Cortellesi, regista e protagonista (nonché coautrice della sceneggiatura) di Gli ultimi saranno gli ultimi, una commedia amarognola sulle vite marginali delle classi piccolo borghesi minacciate dalla povertà. “Per me è il film della vita”, ha dichiarato Bruno, mostrando una lunga clip in cui i protagonisti Alessandro Gassman e Paola Cortellesi festeggiano in un ristorante con coupon il compleanno di lui. Altri talent saliti sul palco  Enrico Brignano e il regista Federici di Tutte lo vogliono, una commedia degli equivoci con risvolto sentimentale dove Brignano incontra Vanessa Incontrada. Ancora lungo l’elenco delle commedie che va dalla  sentimentale Io che amo solo te di Marco Ponti, con Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti (di cui è stata mostrata una sequenza molto romantica) e le corazzate di Luca Miniero (Non c’è due senza te) e di Antonio Albanese e Alessandro Siani (ancora senza titolo).

Decisamente notevole la sezione internazionale, con l’attesissimo The Hateful Eight di Tarantino (nessuna immagine ancora disponibile), l’action Sicario di Denis Villeneuve, reduce da Cannes, il passionale Tulip Fever con Christoph Waltz, ambientato nell’Olanda del seicento, Legend di Brian Helgeland con Tom Hardy, la commedia Tutto può accadere a Broadway di Peter Bogdanovich con Owen Wilson e Jennifer Aniston, Adam Jones di John Wells con Bradley Cooper in versione master chef, e il drammatico Southpaw di Antonie Fuqua, con Jake Gyllenhaal, pugile in lizza per il titolo mondiale. Annunciato infine anche Silence di Martin Scorsese

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA