questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Quel supereroe (del botteghino) di Woody Allen

Attualità, Box Office, Trade

23/04/2012

Che Woody Allen sia diventato un supereroe? A giudicare dagli incassi che produce, in linea con quelli dei blockbuster, si potrebbe tranquillamente dargli la patente da supereroe, almeno del botteghino. Vedi l'esordio di questo week end di To Rome with love, da 2,8 milioni di euro , superiore a quello di Midnight in Paris (che ha totalizzato 9 milioni di euro) e ad una media eccellente di 4700 euro per schermo (che dimostra che il passaparola del film funziona). Un'uscita molto importante e impegnativa, quella italiana del film di Allen, perché è stata, in onore alla città dove è stato girato il film, la prima uscita in assoluto nel mondo. L'effetto Allen è stato comunque l'unico raggio di sole in un week end complessivamente depresso. A cominciare dalle corazzate che avevano dominato il fine settimana precedente. Battleship scende in seconda posizione con 802mila euro, ed una perdita del 63% di spettatori, che non compensa il totale di 3,6 milioni ottenuto in dieci giorni. Titanic porta a casa altri 611mila euro, per un totale di 7,5 milioni in tre settimane, ma vista la perdita del 71% di spettatori, sta chiaramente affondando.

In quarta posizione con un risultato non particolarmente brillante l'esordiente Street Dance 2 che incassa 540mila euro ad una media, questa veramente debole visto il sovrapprezzo del 3D, di 2170 euro per schermo. Quinta posizione con 416mila euro per Biancaneve che totalizza 4,7 milioni (ma perde il 65% di spettatori). Sesta posizione, ed inizio della discesa dopo un percorso a dir poco strepitoso, per la commedia francese Quasi Amici che con i 345mila euro del week end ha raggiunto i 13.6 milioni. Settima posizione per Diaz, anche questo in netto calo, con 299mila euro ed un totale di 1,3 milioni in dieci giorni.

Decisamente negativo, l'esordio in ottava posizione e con 219mila euro (media di 1313 euro per schermo) di Una Spia non Basta, che conferma il trend negativo di tutte o quasi (ad eccezione di Allen) le commedie americane. Non va bene nemmeno al cartonee Pirati Briganti da strapazzo, che sembrava aver ritrovato una certa vitalità dopo un esordio sottotono, e che adesso invece scende in nona posizione con 188mila euro ed un totale di 2,2 milioni. Discesa libera anche per Bel Ami, in decima posizione con 181mila euro ed un totale di circa 1 milione in dieci giorni. Un flop per il bel tenebroso Robert Pattinson, spogliato dei suoi abiti da vampiro.

Debole anche l'esordio del bellissimo film di Gianni Amelio Il primo uomo che si piazza in dodicesim,ma posizione con 135mila euro, ad una media appena accettabile di 1784 euro per sala.

Una vera mini-catastrofe infine l'esordio del cartone coreano Leafie, ventunesimo con 33mila euro alla media di 346 euro per schermo.

 

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA