questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Presentato il programma del BFI London Film Festival

Attualità

15/09/2010

Inizierà il 13 di ottobre e finirà il 28 la 54° edizione del BFI London Film Festival che aprirà, come era stato annunciato qualche settimana fa, con gli attesi Never Let Me Go di Mark Romanek e 127 Hours di Danny Boyle. Il primo è tratto dal libro di Kazuo Ishiguro, altro successo editoriale non indifferente.

 

La manifestazione presenterà 197 lungometraggi, 112 corti, con 11 anteprime mondiali, 23 internazionali e 33 europee. Tra i titoli più appetibili ci sono The King’s Speech di Tom Hooper, con Colin Firth ed Helena Bonham Carter, West is West di Andy DeEmmony, il sequel di East is East, e Des Hommes et Des Dieux di Xavier Beauvois, che è passato in concorso all’ultimo Festival di Cannes vincendo il Grand Prix e il Premio della Giuria Ecumenica.

 

Altri titoli: The American di Anton Corbijn, Carlos di Olivier Assayas, Film Socialisme di Jean-Luc Godard, Le quattro volte di Michelangelo Frammartino, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, Rare Exports di Jalmari Helander, mentre per i cineasti di casa proprio sarà presentato il film di Ken Loach, Route Irish (anche questo era presente a Cannes), Joanna Hogg con Archipelago, Richard Ayoade con Submarine e Lucy Walker con Waste Land.

 

La sezione New British Cinema include In The Arbor di Clio Barnard, Mandelson: The Real PM? di Hannah Rothschild, Fire In Babylon di Stevan Riley, Pink Saris di Kim Longinotto e Self Made di Gillian Wearing.

 

La sezione Cinema Europa comprende invece Mysteries of Lisbon di Raúl Ruiz, My Joy di Sergei Loznitsa, The Temptation of St. Tony di Veiko Õunpuu, Womb di Benedek Fliegauf, Silent Souls di Aleksei Fedorchenko (presentato poche settimane fa a Venezia), También la lluvia di Icíar Bollaín, A Family di Pernille Fischer Christensen e Draquila - L’Italia che trema di Sabina Guzzanti.

 

Un programma ricchissimo, come di consueto che, ha già fatto il quasi tutto esaurito. Dato che il BFI London Film Festival è pensato principalmente per il pubblico che può comprare i biglietti in anticipo e per buona parte delle proiezioni non c’è più posto. Una magnifica manifestazione, in un accogliente tempio del cinema, dove tutti si possono sentire  - giustamente – appassionati cinefili.

VAI AL SITO DEL FESTIVAL

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA