questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Pasqua avara con il cinema di qualità

Attualità

02/04/2013

Che sia stata una Pasqua ricca, sul piano degli incassi, non cè alcun dubbio. Più di 11 milioni di euro complessivi nel week end ed una Pasquetta da record con 4,5 milioni di euro nella sola giornata di ieri. Ma non è andata bene per tutti. Mentre il mercato 'mainstream' soprattutto quello dei film 'per famiglia'  ha registrato un fortissimo incremento di incassi durante tutto il long week end (nella sola giornata di ieri I Croods hanno incassato 1,3 milioni di euro), non si può dire la stessa cosa per i film di contro-programmazione ovvero le pellicole cosiddette di qualità, ed i titoli non omologati e indipendenti che in teoria si rivolgono ad un target  completamente distinto da quello familiare, nessuno dei quali è rientrato nella top ten.  Miglior risultato, in dodicesima posizione, Un giorno devi andare di Giorgio Diritti, che ha incassato 255mila euro nel week end registrando una ottima media per schermo superiore ai 3mila euro, mentre Outing Fidanzati per sbaglio, la commedia scorretta che gioca con problemi di scottante attualità, è tredicesima con 186mila euro ed una media non brillante di 1.600 euro. Non entusiasma anche l'altra new entry d'autore Come pietra paziente, diciassettesima con 62mila euro ed una media di 2.200 euro per schermo.  Peggior risultato I figli della mezzanotte della regista indo-canadese Deepa Mehta, ventiduesimo nella classifica con 26mila euro ed una media di 1.100 euro, seguito dal documentario Su Re che in undici giorni ha totalizzato 38mila euro. Piccoli insuccessi annunciati che probabilmente se fossero usciti in un momento di minore intasamento di pellicole avrebbero incontrato maggior fortuna. A parte Un giorno devi andare, che grazie ad un eccellente passaparola sta crescendo e potrebbe ripetere il percorso di Viva la libertà di Roberto Andò che dopo sette settimane è ancora in programmazione (65mila euro nel week end ed una media per sala di 2.600 euro) e con un totale che sfiora i 2 milioni.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA