questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Paolo Protti confermato Presidente dell’Anec

16/10/2008

Riunire tutto l'esercizio in un'unica associazione e intensificare i rapporti con l'Anica.

 

Paolo Protti è stato confermato presidente dell'Anec, associazione nazionale esercenti cinema, per il triennio 2009/2011. Protti, 56 anni, mantovano, discendente da una famiglia che da oltre un secolo si occupa di esercizio, è stato eletto all'unanimità dal congresso nazionale dell'associazione, riunitosi oggi a Roma, nella sede dell'Agis, in rappresentanza di quasi tremila schermi. Con Protti, sono stati eletti vicepresidenti Fabio Fefè, Giovanni Giometti, Luigi Grispello (vicario) e Lorenzo Passalacqua. Gianluigi Della Casa è il delegato per la sezione Multicinema e Luigi Grassi per il Piccolo Esercizio. Completano il nuovo consiglio di presidenza, Lionello Cerri, Domenico Dinoia, Roberto Ferrari, Alberto Francesconi, Gian Antonio Furlan, Mario Lorini e Walter Vacchino. Tesoriere è Francesco Camurri.

 

Presentando al congresso il suo programma per il prossimo triennio, Paolo Protti ha evidenziato la necessità che l'associazione rafforzi in ogni sede l'attività di rappresentanza degli interessi dell'esercizio. A tale fine, ha annunciato che lavorerà per ristrutturare l'Anec, adeguandola alle mutate condizioni del mercato, con l'obiettivo primario di riunire in un'unica associazione tutto l'esercizio cinematografico, nelle sue diverse tipologie, superando le attuali, obsolete impostazioni. Inoltre, si adopererà per un più stretto rapporto di collaborazione con l'Anica, che rappresenta la produzione, la distribuzione e le industrie tecniche. Il presidente dell'Anec ha quindi evidenziato al capo di gabinetto del ministero dei Beni e delle Attività culturali, Salvatore Nastasi, intervenuto ad una fase del congresso, la grave situazione di disagio in cui versano molte aziende dell'esercizio, a causa  della prolungata sospensione dei contributi destinati al credito a favore delle sale cinematografiche. Nastasi ha assicurato che sono stati già stanziati i fondi necessari per liquidare le domande accolte, e ha invitato l'Anec ad un costruttivo confronto con il ministero sulle prospettive future. Alberto Francesconi, presidente dell'Agis, ha a sua volta informato il capo di gabinetto che l'Agis ha appena scritto al ministro Bondi per sollecitare una riunione urgente del comitato problemi spettacolo, data l'estrema difficoltà della situazione.


Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA